banner OXI
banner ruggeri
banner D'ANGELO 1
banner delizie 1
Unknown-1

CONTAMINAZIONI: VARI GENERI DI MUSICA PER UN MESSAGGIO MONDIALE

By  |  0 Comments

Presso la sede della rivista VARIO, oggi 11 giugno, via Puccini n. 85 in Pescara, evento di presentazione di un’opera musicale composta da tanti artisti che, per l’occasione, si sono “contaminati” con le loro musiche ed esperienze per compilare un CD che possa diventare un messaggio di Pace e di Amore che parte dall’Abruzzo e va in tutto il Mondo. Presenti i musicisti Alexian Santino Spinelli, Piero Mazzocchetti, Antonio Cericola, Marco Colacioppo, Luca Dragani, Mariusz Shivaski, il direttore della rivista Vario Claudio Carella, l’autrice dell’opera pittorica, riprodotta sulla copertina del CD, Carla Cerbaso e lo scultore Tonino Santeusanio. Claudio Carella, ha dato inizio all’incontro ricordando i 30 anni che: “La rivista Vario compie e che durante i quali ha sempre tenuto in giusto conto gli avvenimenti della Regione Abruzzo con pubblicazioni mirate. In occasione dell‘importante avvenimento musicale, che ha visto la capacità di fare gruppo, come solo Santino ha saputo fare, coinvolgendo molti validi artisti uniti da un concetto fondamentale che è l’amore per la Regione Abruzzo, il CD sarà allegato al numero di giugno della rivista Vario”. Santino Spinelli, anche conosciuto con il nome artistico di Alexian, palesemente soddisfatto dell’esperienza fatta con gli altri artisti, ha parlato di questo come di un avvenimento molto importante che, come dice il tiolo del CD, è stata fatta di Contaminazioni. Musiche e stili diversi per tipologia e musicalità sono insieme, nel gruppo formato da tanti artisti, che hanno saputo mantenere la loro individualità pur facendo parte dell’insieme stesso. “Abbiamo superato il limite della competizione –ha detto Santino- Artisti di fama mondiale riuniti insieme per produrre generi nuovi, jazz, musica rinascimentale, barocca e tango argentino, in contaminazione, musica colta che può esser ascoltata da tutti. Anche la copertina, tratta da un dipinto di Carla Cerbone, rappresenta questa contaminazione nelle immagini e nel colore. Tutto questo con l’obiettivo di edificare un Monumento alla Memoria, opera dello scultore Tonino Santeusanio, con funzione educativa, affinché non avvengano più massacri, olocausti o stermini di persone e popolazioni innocenti. Il 13 agosto, al Porto Turistico, si esibiranno, gratuitamente, artisti per poter effettuare la raccolta di fondi necessari alla costruzione del monumento commemorativo. Già moti hanno partecipato a questa raccolta come, Vittorina Castellano che, con i suoi teatranti, ha devoluto gran parte dell’incasso della rappresentazione teatrale, così è se vi piace, tenutasi al Circus di Pescara in febbraio. Il 5 ottobre, a Lanciano, in un luogo simbolico dove oltre 100 donne furono tenute prigioniere sia perché donne sia perché ebree” verrà inaugurato il monumento”. Piero Mazzocchetti, famoso tenore abruzzese, ha anche lui parlato di questa bellissima esperienza che ha tenuto uniti tanti artisti che hanno saputo lavorare insieme in nome della musica. “Manifesto la felicità- ha detto Mazzocchetti- di far parte di un progetto ambizioso dove la musica è protagonista senza pregiudizi. Ho sposato un progetto per lanciare un messaggio forte, un CD che si deve ascoltare come si ascoltava la musica una volta, con calma, magari seduti su un divano, in salotto. Il CD non è di facile ascolto, ma riesce ad accontentare tutti i gusti musicali. La musica è comunione e sposare il progetto è stato bello. Il CD è un disco vero contaminato da molte tipologie musicali. Bisogna che esso diventi un progetto di Pace e che faccia conoscere il vero Abruzzo nel Mondo”. Carla Cerbaso, autrice della copertina, ha parlato del suo quadro chiamato “concerto” realizzato per il progetto musicale di solidarietà e amicizia tra i musicisti abruzzesi. Molti gli artisti che hanno partecipato al progetto musicale, da non dimenticare Silvio Orlando che da attore ha recitato poesie sullo Samudaripe (sterminio) dei Rom e dei Sinti con Alexian Santino Spinelli accompagnati dall’Orchestra Europea per la Pace.