PAOLO PAVONE
banner_dolcevita
banner ruggeri
banner D'ANGELO 1
banner delizie 1
Unknown-1

CRISI GOVERNO

By  |  0 Comments

Quando la moglie ( o il marito) va in vacanza. È così che ad agosto naufraga un matrimonio con tanto di contratto firmato lo scorso anno e che ora si trova come un amore finito a rinfacciarsi sui social tutte le presunte mancanze, con un Premier che rivendica il lavoro svolto dai cinquestelle mentre l’alleato di governo, dichiara Conte, era in spiaggia a fare propaganda. E anche Grillo interviene sul suo blog e scrive della lega e di Salvini definendoli nuovi barbari a cui non si può lasciare in mano un paese, pensando ad un cambiamento di partner di governo con la sinistra (unico possibile).

La decisione sulla fine di questo governo verrà sancita dal Parlamento a seguito di una mozione di sfiducia al Premier Conte presentata in Senato dalla Lega, che dovrebbe essere discussa la prossima settimana, per ridare la parola agli italiani attraverso il voto anticipato entro fine ottobre e il cui obiettivo è di poter arrivare ad avere un governo con una larga maggioranza.

La nuova pagina politica nazionale si è aperta in Abruzzo, con il comizio che Matteo Salvini ha tenuto a Pescara due giorni fa, dove ha replicato alle accuse dei cinquestelle: “Fino a che si è lavorato per i sì, si è lavorato bene. Poi da qualche mese sono cominciati i no: i no all’autonomia, alla Tav, alla riforma della giustizia. Piuttosto che tenere fermo il paese diamo la parola agli italiani e siano loro a decidere e a dirci che cosa bisogna fare”.

Alla crisi del governo nazionale si aggiunge anche un segnale forte che la lega vuole dare in Regione Abruzzo, chiedendo agli alleati una verifica dei programmi, per poter attuare quello che è il governo del cambiamento. Sono i due deputati della lega, Giuseppe Bellachioma, segretario regionale e Luigi D’Eramo, responsabile regionale del dipartimento enti locali, a comunicarlo in occasione di una conferenza stampa tenutasi lo scorso 8 agosto presso l’hotel Carlton di Pescara. “Gli assessori della lega- dichiarano Bellachioma e D’Eramo nel corso della conferenza- non parteciperanno alle riunioni di Giunta, fino a quando non verrà effettuata la verifica al programma di governo attraverso un maggiore confronto sui principali temi che riguardano la nostra terra”.

E la risposta del Presidente della Regione Marco Marsilio arriva attraverso la convocazione a L’Aquila lunedì mattina di un tavolo politico con gli assessori, i consiglieri di maggioranza e i dirigenti dei partiti di coalizione per la verifica richiesta e capire se e quali argomenti siano stati trascurati o diversamente interpretati nell’azione di governo.

e