connext_2019_banner_1000x124 px
PAOLO PAVONE
banner_dolcevita
banner ruggeri
banner D'ANGELO 1
banner delizie 1
Unknown-1

ELEONORA ABBAGNATO

By  |  0 Comments

 Eleonora Abbagnato, étoile dell’Opéra di Parigi e protagonista di una delle più avvincenti storie di successo di artisti italiani all’estero, danzerà nell’affascinante cornice dell’anfiteatro dannunziano insieme ai suoi colleghi dell’Opéra, come Nicolas Le Riche e Clairemarie Osta. Lo spettacolo, con la supervisione artistica della stessa Eleonora Abbagnato e a cura di Daniele Cipriani, costituirà un’occasione speciale per assistere a una rappresentazione in cui la tradizionale magia delle recite “en plein air” si unirà alla scintillante tecnica coreutica dei protagonisti, impegnati in un programma in cui la danza viene declinata nelle sue più avvincenti interpretazioni odierne, con gli artisti più amati e apprezzati. La serata prevede anche un passo a due, Odyssée, creazione di Nicolas Le Riche: un balletto ‘interiore’ in cui il cammino della vita – i suoi amori, la sua solitudine – diventa azione coreografica che vede protagonisti lo stesso Le Riche con Clairemaire Osta. Nata a Palermo, inizia a studiare danza classica all’età di 4 anni con Marisa Benassai.Continua i suoi studi a Montecarlo, Cannes e, a 14 anni, è la prima italiana a essere ammessa alla prestigiosa scuola dell’Opéra di Parigi, dove, grazie a una passione travolgente e una volontà ferrea, a soli 22 anni diventa Première Danseuse, interpretando le creazioni dei più grandi maestri della coreografia come Roland Petit, Pina Bausch, William Forsythe, John Neumeier ecc., che la prediligono per la sua versatilità e intelligenza interpretativa. Esordisce in televisione a 12 anni in un programma condotto da Pippo Baudo. In seguito appare in diversi spettacoli televisivi, nel 2007 esordisce come attrice protagonista nel film “Il 7 e l’8” di Ficarra e Picone e nel 2009 affianca Paolo Bonolis alla conduzione del Festival di Sanremo. Nell’autunno dello stesso anno Vasco Rossi la sceglie come interprete ideale per evocare le diverse sfaccettature della figura femminile nel suo nuovo video “Ad ogni costo”, che diventa in poche settimane un cult. La Casa Editrice Rizzoli presenta a novembre 2009 la sua autobiografia “Un angelo sulle punte”, in cui Eleonora racconta il suo straordinario percorso costruito con entusiasmo e tenacia che l’ha portata “proprio dove voleva essere”. Il libro raggiunge rapidamente la terza edizione. Il 31 dicembre 2009 Eleonora corona un altro sogno: ballare in occasione del concerto di capodanno a Vienna trasmesso in mondovisione con i costumi disegnati appositamente per lei dal Signor Valentino. Curiosa ed eclettica, è da anni coinvolta anche nel mondo della moda: scoperta da Karl Lagerfeld in veste di fotografo, è legata da un rapporto di amicizia agli stilisti Dolce & Gabbana. Il Presidente Sarkozy la nomina, nel maggio del 2010 con un decreto, “Chevalier dans l’ordre national du mérite”, per ricompensarla del suo impegno al servizio dell’Opéra e della Francia. Il 27 marzo 2013, su proposta di Brigitte Lefèvre Direttrice della Danza, Nicolas Joel, Direttore de l’Opéra National de Paris, la nomina “Danseuse Etoile de l’Opéra de Paris”, in occasione dell’ultima replica della Carmen di Roland Petit, proprio una creazione del grande coreografo che l’aveva scelta a 12 anni per essere Aurora bambina ne “La bella Addormentata nel bosco”. E’ la prima volta che una ballerina italiana viene nominata étoile all’Opéra di Parigi.

Abbagnato_Enrico_dellaValle4