banner OXI
banner ruggeri
banner D'ANGELO 1
banner delizie 1
Unknown-1

GOVERNO IN NUCE

By  |  0 Comments

FOTO-RUBRICA-SITO-DAMIANI2-400x242-1 2

Non credo sia questo il governo migliore per il nostro paese ma visti i risultati elettorali è quello che vogliono la maggioranza degli italiani. La cosa più sorprendente ed anche se vogliamo la più auspicabile per autodefinirsi governo del cambiamento è la levata di scudi contro di esso da parte di gran parte della stampa anche estera, di potentati economici del tipo Bilderberg subito riunitosi a Torino e tornato in Italia dopo 14 anni, vista l’urgenza,  di una opposizione che definirei ridicola sia per Forza Italia che per il PD o Leu che avendo avuto tante occasioni per risollevare le sorti del nostro paese lo hanno condotto alla rovina economica e sociale. Ora non credo abbiamo tanti motivi per opporsi all’attuale guida dalla quale si vogliono cifre che non sono mai state fornite neanche dai vari precedenti premier nell’atto del loro insediamento come Letta, Renzi o Gentiloni. E giù insulti a non finire verso un Conte che mi sembra ben orientato ad un comportamento moderato quanto deciso. E’ ovvio che qualsiasi cambiamento porti rotture del precedente equilibrio del sistema e la rottura più importante che le opposizioni non digeriscono è certamente la spinta giustizialista che da un colpo definitivo al tipo di politica portata avanti in questi anni di democrazia repubblicana, anche se non sempre la trasparenza sia auspicabile , e soprattutto il meno Stato con riduzione massiccia delle tette da ciucciare del “tanto paga Pantalone”. E le verità degli economisti, razza da prendere con le molle, stanno sempre a metà tra chi la vuole cotta e chi la vuole cruda. Staremo a vedere e comunque il passato non è stato certo rose e fiori. Per non parlare della disfatta della egemonia culturale della sinistra come testimoniano sia il consenso più ampio, oltre la maggioranza, dei nostri cittadini verso questa nuova compagine, sia le testimonianza avverse di tutti quei volti dello spettacolo, molto acculturati, alla Fabrizio Corona che ha detto che se Salvini può fare il ministro dell’Interno, lui potrebbe fare il ministro della giustizia, alla pari, dopo aver conseguito laurea breve in giurisprudenza solo perché si era documentato durante la galera delle possibilità legali del suo caso. Se la contenzione fosse durata di più avremmo fornito al nostro paese un illustre leguleio che avrebbe riscritto tutte le leggi della nostra Costituzione. Peccato! Sarebbe utile forse come alternativa a questa democrazia l’epistocrazia molto più responsabilizzata.

F.to Arcadio Damiani