connext_2019_banner_1000x124 px
PAOLO PAVONE
banner_dolcevita
banner ruggeri
banner D'ANGELO 1
banner delizie 1
Unknown-1

IL NUOVO DISCO DEI NEMO PROJECT

By  |  0 Comments

Mercoledì 16 luglio, presso la piazzetta di Porta Pescara, la voce di Claudia Pantalone, il pianoforte di Ramberto Ciammarughi, il basso di Michelangelo Brandimarte, la batteria e le percussioni di Claudio Bollini, regaleranno una serie di racconti, tra interplay, teatralità e improvvisazione.
La copertina dell'ultimo Cd dei Nemo Project - Silent -Tre anni di ricerche, viaggi, lavoro, musica, un’idea meditata che prende vita armoniosamente tra i suoni. L’etichetta tedesca Neukland, un nome di assoluto prestigio dell’industria discografica internazionale si innamora dell’idea di tre jazzisti abruzzesi, e viene rapita dal fascino della voce di Claudia Pantalone, dal basso di Michelangelo Brandimarte e dalla batteria di Claudio Bollini. Nasce così Silent, il secondo album dei Nemo Project che sarà presentato in un’anteprima abruzzese assoluta, mercoledì 16 luglio (piazza di Porta Pescara, ore 21.30, ingresso libero), nell’ambito della settimana mozartiana di Chieti, presente un ospite d’eccezione al pianoforte: Ramberto Ciammarughi (arrangiatore per musica, teatro e televisione, ha suonato tra gli altri con Steve Grossman, Randy Brecker, Dee Dee Bridgwater, Billie Cobham).
La storica piazzetta del capoluogo teatino, luogo d’elezione del jazz, negli anni, per la settimana mozartiana, darà spazio al minimalismo, all’improvvisazione, alla follia, all’interplay, alla teatralità, perchè Silent può definirsi un concept album, un’indagine interiore per raccontarsi, raccontare e riflettere sul modo di vivere e di appartenere. Vi sarà un mondo incantato e surreale fatto di fatto di suoni, carillon e voce. Le tracce dell’album sono semplici indicatori di direzione e non muri che separano un discorso dall’altro. C’è il ricordo di un grande amico che è ancora presente perchè rimane la sua scanzonata allegria, si ritrova quel suono catturato alla metro di Berlino, ci sono quei viaggi mentali con i pensieri che corrono più veloci delle gambe ed anche quell’inesorabile orologio con lancette come lame a minacciare la nostra tranquillità. Silent vuol essere una via d’uscita per allontanarsi dalla mediocrità e raccontare le storie con le note accorgendosi di tutto quello che c’è intorno.
Nel disco oltre a Claudia Pantalone (voce), Michelangelo Brandimarte (basso), Claudio Bollini (batteria e percussioni), sono presenti il trombettista CUONG VU (trombettista fra gli altri del Pat Methey Group con il quale ha vinto un Grammy Award), il pianista RAMBERTO CIAMMARUGHI (fra i più importanti pianisti europei ha da poco pubblicato un disco con il mito vivente del contrabbasso Miroslav Vitous), archi e coro, per un disco che passa dal minimalismo del trio alla complessità della scrittura per grande ensemble.
L’album, uscito appena qualche settima fa, grazie all’etichetta Neukland, avrà una distribuzione anche extraeuropea.

Claudia Pantalone
Cantante, compositrice e arrangiatrice con un background jazzistico, laureata al conservatorio di Bologna in musica jazz. Ha studiato con Diana Torto, Ramberto Ciammarughi e Beatrice Sarti.
Ha suonato con musicisti quali Cuong Vu, George Benson, Claudio Filippini, Raffaele Casarano, Giorgio Distante, Maurizio Rolli.
Ha suonato in festival quali Pescara Jazz, Villa Celimontana, Suoni Mediterranei, Donne in Jazz, Lugo Contemporanea, festival teatro perla,Atri Music Camp.
Con i Nemo project ha registrato due album di brani originali.
Claudia Pantalone insegna canto jazz e canto posturale al Siena Jazz, presso il  Conservatorio “Luisa d’Annunzio” di Pescara ed in altre scuole.

Michelangelo Brandimarte
Bassista compositore ed arrangiatore ha partecipato a numerosi workshop con musicisti quali Maurizio Rolli, Alfredo Impullitti, Ramberto Ciammarughi, Paolo Damiani, Giulio Capiozzo, Cuong Vu, Alain Caron, Michael Manring ed altri ancora.
Ha suonato in festival quali Umbria Jazz, Umbria Jazz winter, Pistoia Blues Festival, Porretta Soul Festival, Lugocontemporanea, Pescara Jazz, Atri Music Camp.
Nel 2010 ha scritto le composizioni del primo disco omonimo dei Nemo Project, nel 2013 incide per dodicilune il disco chiaroscuro con i 3db trio in cui ci sono 4 suoi brani, ha registrato nel disco del chitarrista Paolo Giordano “have you sera the roses” in cui suonano anche Frank Gambale, Michael Manring ed altri.
Del 2014 il nuovo disco Nemo Project per la prestigiosissima etichetta tedesca Neuklang chiamato SILENT in cui suonano, tra gli altri, Ramberto Ciammarughi e Cuong Vu.
Ha suonato con musicisti quali Ramberto Ciammarughi, Cuong Vu, Gigi Cifarelli, Paolo Giordano, Claudio Filippini, Israel Varela, Raffaele Casarano ed altri ancora.
È stato votato fra i primi dieci bassisti jazz italiani nel referendum della rivista Jazzit per due anni consecutivi 2012 e 2013, è endorser dei bassi Datum e delle corde IQS.
Insegna basso elettrico presso l’accademia musicale Pescarese e in altre scuole ed è organizzatore con l’associazione Nemo Project del festival Atri Music Camp.

Claudio Bollini
Batterista, ha studiato a Roma all’UM, università della musica, dove si è perfezionato con artisti nazionali ed internazionali come Maurizio Boco, Pietro Iodice, John Arnold, Ezio Zaccagninied altri ancora.
Ha studiato poi con Maurizio Boco alla Fonderia delle arti a Roma, dove si è diplomato nel 2006.
Il suo motto è suonare solo in progetti originali e vanta collaborazioni con Nemo Project, Mo better band, Alex Ricci, Giuliano Clerico, Magadog, Jamafrica.
Ha fondato nel 2012 la scuola di batteria I&I a Giulianova per insegnamento e produzioni originali.

Il pianista ramberto ciammarughi