connext_2019_banner_1000x124 px
PAOLO PAVONE
banner_dolcevita
banner ruggeri
banner D'ANGELO 1
banner delizie 1
Unknown-1

LIBERALI SCANDALIZZATI

By  |  0 Comments

Le menti liberali si sono scandalizzate nell’udire le espressioni di Corrado Augias, ritenuto un grande pensatore se non filosofo, in realtà giornalista da piedistallo di basso profilo per le sue intemerate contro i valori della tradizione e religiosi, molto poco incline al dialogo costruttivo, fine esercente della insindacabile magistralità soggettiva. Il suo sublime sofferto pensiero avrebbe stabilito che essere di destra è più facile che essere di sinistra perché la prima si basa esclusivamente sulla esteriorizzazione di istinti animaleschi nell’ambito della natura “matrigna”, mentre la seconda è testimonianza di un maggior tempo trascorso fra le “sudate carte” a compimento di un prolifico assemblaggio di connessioni dendritiche neuronali che permetterebbe giudizi finali molto prossimi alla verità assoluta. Fino al punto che addirittura la Treccani con il suo comitato di redazione, che vive di contributi pubblici, introduce la voce di “sovranismo psichico” ben foraggiato ideologicamente da giornalisti del “Fatto quotidiano”, del “Manifesto”, da psicologi della taglia di Massimo Recalcati, mica briciole di pensatori, nell’intento malcelato di “patologizzare” l’avversario politico. Credo tuttavia che Augias abbia profondamente ragione! Perché scandalizzarsi se lo scrittore ha svelato una semplice verità? E’ molto più facile per la destra seguire il decorso naturale delle cose. Il ’68 come lo descrive Veneziani fu la versione aggiornata dell’”irrealismo” per il rifiuto della realtà nel nome dell’immaginazione, della natura nel nome del desiderio, della tradizione nel nome dell’emancipazione, dell’autorità nel nome della libertà assoluta, dei meriti nel nome dei diritti. E’ molto più facile premiare il merito, molto più difficile far credere migliore chi non vanta particolari doti; molto facile ammettere la colpa se in flagranza di reato, come l’essere sorpresi nudo con l’amante in bagno, difficile difendersi con la propria moglie paventando l’ipotesi di uno scambio per dissociazione affettiva o con la possibilità di una controfigura o con l’esercizio di una “spinta” dovuta prestazione professionale. In questo la sinistra è maestra mentre la destra è molto poco attrezzata ed è per questo che essere di sinistra è molto più arduo. Si vedano le pacchiane giravolte dei nostri sinistri politici, devo dire anche apprezzati da certi follower che continuano a foraggiare economicamente (fondazione Open) chi si rivela (Renzi) molto abile nell’arte della mistificazione con una famiglia alle spalle di tutto rispetto(sic!) ed un modo di agire talmente truffaldino da essere codificato come “esemplare”. Ed è di questi personaggi che abbiamo bisogno altro che quelli “coerenti”. Questi sono psichicamente fallati e bisognosi di rieducazione. Seguissero i corsi di Augias e se ne faranno una ragione.

Pescara li 28-11-2109 F.to Arcadio Damiani