banner ruggeri
banner D'ANGELO 1
banner delizie 1
Unknown-1

PRONTO POLIZIA?

By  |  0 Comments

FOTO-RUBRICA-SITO-DAMIANI2-400x242-1 2 Che piacere vedere l’Italia “commissariata”. I normali svolgimenti delle azioni umane saranno d’ora in poi sottoposti a supervisioni da parte delle forze dell’ordine. Ma come sono da anni sotto organico e ci permettiamo di avere agenti di PS o vigilantes addirittura nelle scuole, almeno nella primaria e secondaria, sperando di non dover intervenire anche nelle elementari? Come andare a scuola può diventare estremamente pericoloso o come lavorare per i cantieri stradali o ferroviari se alcuni gruppi organizzati non gradiscono l’opera pubblica; ne è fulgido esempio la spesa di milioni di euro per i posti fissi di polizia lungo i cantieri della Tav che dovrebbero “proteggere” gli operai dal lancio di ordigni da parte dei dissidenti appartenenti alla ideologia della decrescita felice; dovremmo impiegare anche un nutrito corpo di poliziotti municipali che ostacolino i parcheggiatori abusivi o i lavavetri ai semafori o i venditori di rose appena ti siedi al ristorante ricordandoti quale atto egoistico stai commettendo se inforchi il tuo spaghetto alla vista di chi ha fame per colpa delle pregresse colonizzazioni. Quindi prepariamoci ai poliziotti anti-bulli nelle scuole violente ed in ogni istituto uno sportello per denunziare i soprusi come fosse facile denunciare il sopruso senza poi essere messo alla gogna nel web o sotto casa minacciati dal “gruppo”. Abbiamo quindi zone cittadine infrequentabili per piena ambientazione diversamente etnica e con leggi loro proprie da Far West (e dove sono le forze dell’ordine?), scuole infrequentabili per difficoltà del multilinguismo e per usi e costumi in condivisibili, abitazioni dalle quali si può uscire o rientrare solo in gruppo visto che se sei solo col sacchetto della spesa e stai rincasando rischi il pugno depredatorio di chi ti lascia a terra e ti manda in coma come per lo straniero pregiudicato a piede libero ultimamente a Milano(scusate le forze dell’ordine sono a scuola!). Però siamo liberi sì, liberi di essere massacrati in tutti i sensi, liberi di abortire, liberi di compraci un figlio al mercato oscurando la genìa, liberi di avere un reddito gratuito, liberi di non lavorare, liberi di credere alle scie chimiche, al sol dell’avvenire veramente e finalmente raggiunto con l’unico difetto di un’alta temperatura poco adatta alla vita, come le ali di cera di Icaro vicine al sole e sappiamo tutti come è andata a finire.