connext_2019_banner_1000x124 px
PAOLO PAVONE
banner_dolcevita
banner ruggeri
banner D'ANGELO 1
banner delizie 1
Unknown-1

“SCANNO DEI FOTOGRAFI”

By  |  0 Comments

“Rispetto, fiducia e complicità, sono queste le evidenze che risultano con forza dai suoi lavori. Il rispetto per i suoi soggetti, la fiducia che è capace di guadagnarsi e meritare da loro ancor prima di fotografare, e la complicità che è in grado di instaurare e che fa si che le persone ritratte diventino protagoniste assolute della profondità dei suoi racconti. Ma è l’intimità con cui riesce ad accostarsi anche agli sconosciuti che alla fine lascia il segno in quanti osservano la sua produzione, quelle voci, quel respiro che par di sentire, tanta è la vicinanza con la gente che incrocia e la fusione con i luoghi in cui essa vive. Quelli che sono vicini a lei diventano inevitabilmente vicini a noi. E per sempre. Per tutto questo, il Premio Internazionale “Scanno dei Fotografi” 2015 viene assegnato ad Antonella Monzoni”. Antonella Monzoni vive a Modena e dovunque la portino le storie che si prefigge di raccontare. Si occupa di reportage dal 2000 e ha realizzato lavori nell’Europa dell’Est, in Russia, Africa, India, Myanmar, Giappone, Messico… La sua fotografia di reportage è profondamente umanista, concentrata sull’assimilazione culturale del ricordo, sui simboli e sui luoghi della memoria come tracce di appartenenza. Tra i riconoscimenti recenti si segnalano quelli ottenuti con Madame (Premio Mario Giacomelli 2007 e Selezione PhotoEspana-Descubrimientos 2008).  Madame è un racconto fotografico intimo su Henriette Niépce, prima moglie di Gillo Pontecorvo e pronipote di Nicephore Niépce, inventore della fotografia. Con Somewhere in Russia ha ottenuto il Premio Chatwin per la fotografia nel 2007; con Silent Beauty la Menzione d’onore agli International Photography Awards del 2008. Nel 2009 vince il Best Photographer Award a San Pietroburgo (Photovernissage,) e nel 2010 è Autore dell’Anno FIAF, Federazione Italiana delle Associazioni Fotografiche. Con il reportage Ferita Armena ha ricevuto nel 2009 la Menzione Speciale Amnesty International al Festival dei Diritti, è stata finalista al Premio Amilcare Ponchielli e selezionata al festival Visa pour l’Image di Perpignan. Nel 2012 ha ricevuto il primo premio VIPA, Vienna International Photo Awards. Numerosi i libri pubblicati e le mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Opere di Antonella Monzoni fanno parte della Collezione Fotografica della Galleria Civica di Modena. Il premio sarà consegnato venerdì 18 settembre a Scanno nell’ambito delle attività culturali del Congresso Multidisciplinare che si svolge ogni anno nella località abruzzese. Nell’Albo d’Oro del Premio “Scanno dei Fotografi” figurano i nomi di Lynn Saville, Jill Hartley, Giovanni Marrozzini, Stefano Schirato, Mazen Jannoun e Claudio Marcozzi. La giuria era composta da Guglielmo Ardito, Giovanni Bucci, Michele Buonanni, Bruno Colalongo, Claudio D’Alessandro, Domenico e Stefano Di Vitto, Ezio Farina, Umberto Gavita, Francesco Lavillotti, Alberto Luca Recchi, Luca Revelli, Cesidio Silla, Pietro Spacone (Sindaco di Scanno) e Renzo Tortelli.

Antonella_Monzoni-Ferita_Armena Antonella_Monzoni Antonella_Monzoni-Madame