fbpx

240 visite in tre giorni, grazie alla carovana della prevenzione di Komen Italia

Riprendono le iniziative dedicate alla prevenzione dei tumori del seno ed alla tutela della salute femminile promosse da Komen Italia. Grazie alle tre unità mobili della “Carovana della Prevenzione”, programma nazionale itinerante dedicato alla prevenzione ed alla tutela della salute in rosa di Komen Italia, creato in collaborazione con la Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS di Roma.

Dal 18 al 20 settembre sono state circa 250 le consulenze specialistiche ed esami clinico-diagnostici gratuiti per la prevenzione delle principali patologie oncologiche di genere a Pescara.

LA PANDEMIA NON FERMA LA PREVENZIONE

La pandemia ed il protrarsi delle misure di contenimento hanno fermato lo svolgimento di molte delle attività in programma per il 2020, ma i tumori del seno purtroppo continuano a crescere in Italia e nel resto del mondo.

Nei prossimi 12 mesi, oltre 2 milioni di donne nel mondo riceveranno questa diagnosi e più di 600 mila perderanno la loro vita proprio a causa di questa malattia.

Non possiamo quindi abbassare la guardia e per questo prosegue l’impegno di Komen Italia per diffondere la cultura della prevenzione e riprendono a pieno ritmo le attività della Carovana della Prevenzione per fornire una preziosa opportunità al nostro territorio.

LE PRESTAZIONI EROGATE

La tappa della Carovana della Prevenzione a Pescara, organizzata grazie alla validissima collaborazione del Professor Ettore Cianchetti e del Comitato Clinico-scientifico di Komen Italia in Abruzzo, ha dato infatti l’opportunità a donne appartenenti a categorie socio-economiche svantaggiate e fuori dalle fasce screening previste dal sistema sanitario (età compresa tra 50 ed i 69 anni) di poter effettuare mammografie, visite senologiche e ginecologiche, consulenze psico-oncologiche, nutrizionali, analisi dello stile di vita motorio e del sonno.

Oltre ai volontari della Komen Italia, ai medici di tutte le Asl abruzzesi si sono mobilitate anche la Caritas diocesana Pescara-Penne e l’Associazione G.A.I.A. che hanno raccolto le adesioni delle donne che si sono sottoposte agli screening gratuiti.

Un ringraziamento di cuore va alla Regione Abruzzo ed al Comune di Pescara, alla Fondazione Johnson&Johnson ed al mobility partner Hertz per il loro prezioso sostegno.

I NUMERI DELLA CAROVANA DELLA PREVENZIONE

Ad oggi, la Carovana della Prevenzione he percorso oltre 30 mila chilometri su tutto il territorio nazionale, realizzando 282 giornate di promozione della salute femminile in 15 regioni italiane ed offrendo oltre 26 mila esami clinici per la diagnosi precoce delle principali patologie oncologiche femminili, insieme a numerosi eventi educativi e di sensibilizzazione alla prevenzione per tutta la popolazione.

LA CULTURA DELLA PREVENZIONE, L’ARMA PIÙ EFFICACE

Promuovere la cultura della prevenzione ad ampio raggio, evidenziando come quest’ultima non sia affatto un concetto astratto bensì un’arma preziosa nel contrastare i tumori del seno significa dare alle donne opportunità concrete per accedere agli screening per prevenire le principali patologie oncologiche di genere.

Prevenire è meglio che lottare e da Donna in Rosa, far comprendere l’importanza di questo messaggio è per me una priorità.

Spesso sottovalutiamo anche quanto una sana alimentazione, un corretto stile di vita e la pratica costante di una attività motoria siano validissimi alleati per evitare l’insorgere di molte patologie oncologiche.