fbpx

“80 BATTITI AL SECONDO”

Dopo il giro di boa dello scorso concerto – il 19 febbraio all’interno della 50esima della Luigi Barbara – il Colibrì Ensemble entra ora nella parte primaverile della stagione musicale con un appuntamento dedicato ai suoi percussionisti: Matteo Manzoni, Danilo Di Vittorio e Angelo Di Nardo. Domani 3 marzo alle 21 all’Auditorium Flaiano – Lungomare Colombo (biglietto 15 euro o in abbonamento. Per info: 328/3638738).

Poco più che 20enni, tutti e tre diplomati a pieni voti presso il Conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara, questi musicisti sono ora impegnati con il Colibrì Ensemble e altre importanti orchestre italiane.

Il programma della serata prevede musiche di Bach, Respighi, Zivkovic come Invenzioni a tre voci e Trio per uno. Particolarmente interessante il titolo del concerto: 80 battiti al secondo, ovvero un omaggio al numero di battiti d’ala che produce in media un colibrì in una minima frazione di tempo. Il concerto sarà coadiuvato da una grande quantità di percussioni presenti sul palco.

Come mai questa scelta? Fare cultura significa anche questo – risponde Andrea Gallo, direttore artistico – non solo proporre quello che già si conosce, ma osare e incuriosire con qualcosa di nuovo. Vogliamo dare un’occasione formativa a chi segue i nostri concerti. Il commercio, la globalizzazione della musica, la volontà di giocare facile per avere audience a tutti i costi ci portano verso un appiattimento dei gusti un po’ come avviene per i cibi preparati nei fastfood e finiamo così per pensare che l’unico modo per mangiare un hamburger sia dentro un panino, o pur conoscendo il sapore del tacchino non sapremmo riconoscerne uno vedendolo in campagna. Allo stesso modo riconosciamo tutti il tema di Fantozzi probabilmente senza sapere che la sua ironia e comicità sono dovute al fagotto!

Prospettive future? A questo punto della stagione si possono iniziare a tirare le somme.
Il dato certo è che il numero degli abbonati è salito a 134, questa la cifra delle tessere emesse, e le presenze ai concerti sono rimaste costanti, nonostante le scelte artistiche “impegnative”. Nostro obiettivo è stato proporre alcuni brani molto polari all’interno di alcuni concerti, ma anche prime esecuzioni e repertori poco conosciuti o di non facile ascolto. Vogliamo continuare in questa direzione.

QUI DI SEGUITO ALCUNE INFO BIOGRAFICHE SUI TRE PROTAGONISTI, IN ALLEGATO FOTO E FLYER DEL CONCERTO

Tutti e tre i musicisti hanno studiato a Pescara con la professoressa Clara Perra, venuta mancare improvvisamente lo scorso anno. Il legame con lei è stato fortissimo, siamo certi che questa energia arriverà anche al pubblico

MATTEO MANZONI
Nato il 4 gennaio 1991 a Lanciano, si diploma presso il conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara con Dieci, Lode e Menzione d’Onore. Pochi anni dopo, nello stesso conservatorio, inizia gli studi di composizione con il M° Ferdinando Nazzaro e con il M° Fabio Cellini. Collabora con diverse orchestre ed ensemble cameristici quali Orchestra del Teatro alla Scala, Filarmonica della Scala, Orchestra Giovanile Italiana, Orchestra della Toscana, Orchestra del Teatro Petruzzelli, Orchestra Città Aperta, Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Istituzione Sinfonica Abruzzese, Musici Aurei, Colibrì Ensemble, tenendo concerti in Italia e all’estero con i direttori Fabio Luisi, Ingo Metzmacher, John Axelrod, Mario Brunello, Asher Fisch, Donato Renzetti, Renato Rivolta, Naoto Otomo.

ANGELO DI NARDO
Nato nel ‘89 consegue il diploma di primo livello nel 2014 con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara dove prosegue successivamente gli studi di specializzazione. Ha partecipato al Festival delle Orchestre dei conservatori italiani, presso i Giardini “La Mortella” di Ischia, diretto dal M° R. Molinelli; ha fatto parte, in varie produzioni, dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese.

DANILO DI VITTORIO
Si diploma nel 2005 con il massimo dei voti al conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara. Dal 2004 al 2006 ha ricoperto il ruolo di primo percussionista presso l’orchestra del Teatro Marrucino di Chieti. Dal 2010 collabora come percussionista con l’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e dal 2011 con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese. Ha svolto un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero sotto la direzione di direttori come P. Bellugi, D. Renzetti, M. Conti, D. Lucantoni, C. Visco, C. Desderi, M. Bufalini, Hirofumi Yoshida, L. Piovano. Ha inciso per importanti etichette discografiche quali Naxos e Eloquentia.

Flyer

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi