A PESCARA, TERAMO E CHIETI IL NATALE CONTADINO CON I DOLCI DELLA TRADIZIONE

Ultimo week end prima di Natale all’insegna della tradizione “dolce” nei mercati di Campagna Amica che, per l’ultimo fine settimana prima della Natività, accoglieranno visitatori e clienti per “raccontare” le produzioni tipiche locali e invitare a scegliere il made in Abruzzo. Tre gli appuntamenti previsti tra sabato e domenica tra Pescara, Teramo e Chieti.

Sabato 21 dicembre, dalle 10.00 alle 13.00, nei mercati di Campagna Amica di Pescara (Via Paolucci, di fronte al Ponte del mare) e di Teramo (Via Roma, angolo di via Po), gli agrichef e le imprenditrici di Coldiretti Donne Impresa prepareranno i dolci della tradizione contadina con particolare riferimento al parrozzo (Pescara) e ai biscotti in pasta frolla (Teramo) insieme ai cesti di prodotti tipici secondo tradizione.

Domenica 22 dicembre sarà invece la volta del mercato di Campagna Amica di Chieti in cui, sempre a partire dalle 10.00 e fino alle 13.00, in via Arniense si alterneranno canti natalizi a cura della scuola di musica di Porta Sant’Anna (istituto comprensivo 1) a cura del maestro Vincenzo Tano, il tutto incorniciato dalla visita del Babbo Natale contadino che arriverà con una slitta singolare: un’ape a tre ruote carica di doni per i bambini.

“Un fine settimana all’insegna della tradizione contadina in cui invitiamo a scegliere, per gli immancabili cadeaux, prodotti enogastronomici locali per difendere e valorizzare l’economia locale – dice Coldiretti Abruzzo – acquistare prodotti a chilometro zero è un segnale di attenzione al proprio territorio ma anche una responsabilità sociale sempre più diffusa in quanto i mercati contadini in Italia sono diventati non solo luogo di consumo, ma anche momenti di educazione, socializzazione, cultura e solidarietà”.

Coldiretti Abruzzo ricorda che la spesa di Natale degli italiani per le feste è stimata quest’anno complessivamente pari a 549 euro a famiglia su valori superiori al 19% di quanto si spende in Europa: di queste una buona parte verrà destinata al cibo delle feste di fine anno a conferma della convivialità che nel Natale trova la sua massima espressione. Non a caso, un trend che si sta affermando è la preferenza accordata ai prodotti made in Italy anche per sostenere l’economia locale. Accanto ai tradizionali luoghi di acquisto dei cibi delle feste, un crescente successo viene così rilevato per i mercati degli agricoltori di Campagna Amica che per le festività si trasformano in veri e propri luoghi di convivialità e di socialità in cui i consumatori non solo acquistano ma in cui ritrovano i sapori e saperi di una volta.

Non ci sono commenti per ora

I commenti sono chiusi