fbpx

A VINOVIP CORTINA ANCHE LE CANTINE ABRUZZESI

Conto alla rovescia per VinoVip, esclusivo evento biennale organizzato da Civiltà del bere che, dall’11 al 13 luglio, porterà sulle Dolomiti le migliori 55 Cantine della Penisola, dalla Sicilia al Trentino, trasformando Cortina d’Ampezzo nella capitale enologica d’Italia. Tra  i protagonisti vi saranno anche due cantine abruzzesi: Codice Citra e Masciarelli. A inaugurare la prima giornata, sabato 11 luglio alle 13.00, il Pic-Nic nella vigna più alta d’Europa (su invito), a quota 1350 metri. Seguirà la visita al vigneto, che rientra nel progetto Vigna 1350 di Fabrizio Zardini, esperto winemaker e importante enologo di origine ampezzana, Francesco Anaclerio, direttore del Centro Sperimentale Rauscedo, e Gianluca Bisol, presidente della storica cantina di Valdobbiadene. Un’iniziativa che rappresenta il fiore all’occhiello dell’enologia locale, incastonata all’interno dello scenografico podere di proprietà delle Regole d’Ampezzo. Saranno proprio Fabrizio Zardini e Francesco Anaclerio a guidare gli ospiti alla scoperta del vigneto, raccontando quanto si sta facendo per la tutela e la valorizzazione di questa vigna estrema e della cultura di questo meraviglioso territorio montano. Con un intervento di Marco Simonit dei Preparatori d’Uva su “Lo Stato delle Vigne”. Dalle 15.00 alle 19.00 si svolgerà uno degli appuntamenti più emozionanti dell’intera rassegna: VinoVip Vintage, un tasting orizzontale dell’annata 1997 (anno di nascita di VinoVip) e di altre vendemmie storiche a 3000 metri di altitudine, circondati dalle cime delle Tofane, nei rifugi Col Drusciè e Ra Valles. Alle 20.30, invece, il rifugio Faloria ospiterà il Grand Opening Party Dinner, una cena informale “Cortina Style”, con uno straordinario open wine bar dove si potranno assaggiare alcune delle etichette griffate dei protagonisti di VinoVip. In questa occasione si inaugureranno anche gli appuntamenti curati da Spazio Fumoir, con degustazioni guidate del nobile fumo lento. Nell’after dinner il Rifugio Faloria ospiterà, infatti, il Fumoir d’Alta Quota, dove si potranno assaporare i migliori puff nazionali in abbinamento a vini liquorosi, passiti e distillati. Domenica 12 luglio si aprirà con VinoVip International, straordinaria degustazione di etichette del Vecchio e Nuovo Mondo, che avrà luogo dalle 10.00 in Sala Caminetto, alMiramonti Majestic Hotel. Contemporaneamente, in Sala Cristallo, avranno luogo laPresentazione corsi WSET tenuta da Robert McNulty Master of Wine e, a seguire, la masterclass “How to taste like a master” di Andreas Wickhoff, Master of Wine e managing director di Premium Estates of Austria. Dalle 13.00 alle 13.45, nella stessa sala, spazio alla Blind Tasting Competition, una degustazione alla cieca in cui i concorrenti dovranno riconoscere vitigni, zone d’origine e annate di 6 vini degustati alla cieca. Evento della giornata, dalle 16.00 alle 18.00, sarà il talk show dal titolo “Vent’anni dopo, che cosa è cambiato?” condotto da Bruno Vespa cui parteciperanno i produttori e gli altri protagonisti di VinoVip, che avrà luogo nel Salone delle Feste del Miramonti Majestic Grand Hotel . Dalle 16.00 alle 19.00, in contemporanea al talk show, gli ospiti potranno partecipare alle degustazioni organizzate nel centro storico di Cortina d’Ampezzo, grazie alla collaborazione delle enoteche cittadine che offriranno al pubblico alcune proposte e assaggi speciali. Tre le tappe di questo enotour d’alta quota: l’Enoteca Cortina del vulcanico Gerolamo “Gerry” Gaspari, tempio del culto bacchico in città, proporrà una selezione straordinaria di vini austriaci di Nikolaihof, raccontati dalla titolare dell’azienda, Christine Saahs. In particolare, saranno in mescita Riesling delle annate 2013, 2012, 2006 e 1998, il Gruner Veltliner 2013 e lo straordinario Gruner Veltiner Smaragd 2010. Simone Menardi, patron della nuova Enoteca Baita Fraina, offrirà per VinoVip Cortina una selezione speciale di sei Fiano di Avellino e dell’area campana di produttori del calibro di Ciro Picariello, Villa Diamante, Tenuta Sarno e Quartara (tra i vincitori di Radici del Sud 2015) con annate dal 2013 al 1998, tutte produzioni limitate di piccole realtà d’alto livello. Il programma dell’enoteca Bottega del Vino dell’azienda veneta Villa Sandi, tra i Protagonisti di VinoVip Cortina 2015, verterà invece sul tema bollicine. Il match è tra il loro Vigna La Rivetta, Conegliano Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg, e altre tre etichette fuori regione. A chiudere la giornata VinoVip Gala Dinner (su invito) al Miramonti Majestic Hotel con un menu speciale realizzato dallo chef Riccardo Gaspari del ristorante Él Brìte de Lariéto, che ha saputo trasformare il suo agriturismo in un ritrovo per gourmet. Grazie a Spazio Fumoir, l’aperitivo vedrà la speciale degustazione di light puff & bollicine e un gran finale di serata con degustazioni guidate di fumo lento in abbinamento a distillati. Lunedì 13 luglio al Miramonti Majestic Hotel si inizierà con l’incontro “Piero Antinori: 50 anni senza andare fuori tempo”, degu-conversazione (su invito) condotta da Alessandro Torcoli, direttore di Civiltà del bere. Dopo il tradizionale risotto si tornerà nuovamente in quota, al Rifugio Faloria, per il Wine-tasting delle Aquile, dalle 15.00 alle 19.00. E sarà la splendida terrazza del Faloria a ospitare Fumoir Open Air, riservato alle degustazioni guidate di nobile fumo lento con vini liquorosi, passiti e distillati. Anche quest’anno VinoVip permetterà ad appassionati, wine lovers e addetti ai lavori di approfondire la propria conoscenza del patrimonio enologico italiano, circondati dalle magnifiche vette delle Dolomiti, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.