fbpx

AB.Side e Confindustria Chieti Pescara promotori degli accordi con uno dei maggiori Competence Center italiani e la più grande organizzazione di ricerca applicata in Europa

“Un grande lavoro di squadra che accenderà il motore di Industria4.0 in Abruzzo.”

Franco D’Intino, Presidente di Ab.Side e Silvano Pagliuca, Presidente di Confindustria Chieti Pescara, annunciano la stipula di due accordi che porteranno in Abruzzo l’avanguardia della ricerca applicata e della trasformazione digitale d’Europa.

Continua infatti lo sviluppo di Ab.Side, consorzio che per l’Abruzzo promuove servizi innovativi digitali evoluti e vede nella sua compagine Confindustria Chieti Pescara, Confindustria Teramo, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura Chieti-Pescara, Azienda Regionale delle attività Produttive, Federmanager Abruzzo e Molise, Università degli Studi G. d’Annunzio di Chieti-Pescara, Università degli Studi de L’Aquila, Università degli Studi di Teramo.

Ab.Side si è aggiudicata due fondamentali alleanze: ARTES 4.0 di Pontedera (PI) e Fraunhofer Italia di Bolzano.

Il primo è il maggiore Competence Center italiano per numero di soci contributori ed estensione territoriale mentre il secondo costituisce l’articolazione italiana della più grande organizzazione di ricerca applicata in Europa.

Per Franco D’Intino, Presidente di Ab.Side: “La volontà di accompagnare il trasferimento tecnologico dimostrando quali possono essere i vantaggi dell’innovazione industriale sono i principali obiettivi di queste partnership. Lavoreremo assieme portando le loro specializzazioni al fianco delle nostre Università, apportando al contempo sempre maggiore valore tecnologico al nostro territorio. Con queste due partnership vogliamo restare trasversali su tutti i settori dando priorità alle piccole e medie imprese con lo stimolo di coinvolgere le grandi come aziende faro da seguire e da cui prendere esempio. Con il nostro partenariato completiamo l’offerta di servizi di Ab.Side per diventare di fatto il maggior braccio operativo di Industria4.0 nella nostra Regione”.

ARTES 4.0 – Advanced Robotics and enabling digital Technologies & Systems 4 è una rete ad alta specializzazione nell’ambito delle aree della robotica avanzata e delle tecnologie digitali abilitanti. Il suo scopo si concretizza nell’associare partner universitari ad alta intensità di afferenza a Dipartimenti di Eccellenza finanziati dal MIUR. I suoi 114 soci privati complessivamente rappresentano un fatturato totale di oltre 43 Miliardi di Euro, pari a circa il 3% del PIL Italiano, tramite la partecipazione di 17 Grandi Imprese, alle quali vanno aggiunte le imprese rappresentate da incubatori e acceleratori. Inoltre, la presenza di 10 Medie Imprese, 32 Piccole Imprese, 35 Micro Imprese e 17 Fondazioni/Enti del Terzo Settore/Società ed Enti no profit garantisce l’apertura dell’offerta di competenze del CC grazie all’apporto di partner caratterizzati da un elevato livello di dinamismo. Con la sua rete ARTES 4.0 coinvolge 7 regioni, 127 partner pubblici e privati, usufruendo di 10,66 milioni di euro di Finanziamenti MISE.

Con Ab.Side, gestirà attività di promozione delle opportunità offerte da Industria 4.0 e dalla trasformazione digitale e progetti di innovazione in ambito industriale che verranno realizzati realizzarsi sia in Abruzzo che nel resto del territorio nazionale, potranno essere supportati dagli strumenti promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico Credito d’imposta ricerca e sviluppo, Credito d’imposta beni strumentali, agevolazioni previste dal programma TRANSIZIONE 4.0 e da qualsiasi altra istituzionale regionale, nazionale e comunitaria.

Fraunhofer Italia Research Scarl – Innovation Engineering Center è la prima società estera indipendente in Italia della Fraunhofer-Gesellschaft, la più grande organizzazione di ricerca applicata in Europa. Con Fraunhofer Italia Ab.Side attiverà in maniera congiunta progetti di ricerca e sviluppo relativi a processi innovativi e sostenibili a favore della trasformazione digitale delle imprese. Si partirà col condividere competenze e risorse a disposizione. I partner abruzzesi e quelli altoatesini scambieranno buone pratiche e know-how di ingegneria e di processo per la produzione. Fungeranno da modelli applicativi i moduli sviluppati all’interno del centro applicativo Fraunhofer Italia ARENA presso il NOI Techpark di Bolzano, il polo dell’innovazione in Alto Adige. Nel prossimo futuro potremo veder nascere da questo partenariato nuove opportunità di crescita a vantaggio del tessuto economico e sociale delle due regioni.

Conclude Silvano Pagliuca: “Abbiamo sempre voluto trasformare anche questa crisi Covid in opportunità. Come Associazione di imprese dobbiamo accelerare la trasformazione intervenendo positivamente su 4 leve fondamentali che caratterizzano ogni azienda: la struttura organizzativa, la cultura e le competenze, i processi e gli strumenti, l’ecosistema. Le nostre imprese hanno bisogno di risposte concrete. Con questa collaborazione stiamo portando all’industria abruzzese tecnologie e servizi dedicati per rispondere ai loro bisogni, mediante progetti di orientamento, formazione, innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale. Daremo inoltre alle imprese un vero laboratorio per testare Industria4.0, qui, in Abruzzo, per diventare ancora più attrattori di investimenti e acceleratori di sviluppo.”

Un importante lavoro di squadra durato diversi mesi, per il quale il Presidente Pagliuca ha ringraziato tutti i componenti di Ab.Side, i partners coinvolti e in particolare il delegato di Confindustria Chieti Pescara per Industria 4.0, Fernando Battista, che ha guidato brillantemente questo percorso di avvicinamento con ARTES 4.0 e Fraunhofer Italia.