fbpx

AL CASTELLO DI SEMIVICOLI SI GIRA IL REQUIEM DI VERDI CON JONATHAN TABACCHIERA E LA REGIA DI RANDALL PAUL

Ha esordito con successo a Roma lo scorso 27 novembre il riallestimento  del Requiem di Giuseppe Verdi curato dal giovane coreografo, ballerino e  regista abruzzese Jonathan Tabacchiera. Lo spettacolo di teatrodanza, presentato in anteprima nazionale al Teatro Porta Portese, ha messo in  scena la miracolosa guarigione di Gemma Galgani, che ritrovò la fede e la salute attraverso la lettura della vita e delle preghiere di San Gabriele dell’Addolorata. Il particolare allestimento del Requiem verdiano sbarca ora in Abruzzo. Precisamente al Castello di Semivicoli, che il 20 e il 21 dicembre si trasformerà in un set cinematografico. Nella suggestiva location verrà, infatti, girato il lungometraggio del Requiem allestito da Tabacchiera, proposto in chiave cinematografica. Prestigiosa la firma della regia: quella del celebre attore e regista americano Randall Paul, tra gli interpreti del film “Eyes Wide Shut” di Kubrick, per citare solo uno degli importanti lavori cinematografici che lo hanno visto impegnato. Randall Paul vive in Abruzzo e, con la moglie Celeste Di Febo, ha fondato l’associazione Film Actors Studio Abruzzo.“Sono onorato di questa collaborazione” spiega Jonathan Tabacchiera. “Sono molto curioso di scoprire cosa potrà venire fuori dall’unione di due energie artistiche come le nostre. Alle riprese parteciperanno quattro artisti di teatrodanza: Marta Zampetti, Virginia Pezzano, Vincenzo Lamanna e Luca Pomponi, scelti nell’Accademia Nazionale di Danza di Roma. Gli otufits di scena sono di mia creazione. La troupe è composta anche dal fotografo Denis Magro, dalla coordinatrice artistica Regina Salvatore e dall’assistente coreografo Silvia Bacci, che ringrazio. Trucco e acconciature saranno curate dalla Clinica della Bellezza di Pescara”. Particolarmente adatta la location del set, come precisa Tabacchiera: “Tra le raffinate ed eleganti sale del castello, il meraviglioso giardino autunnale ricoperto di foglie secche e la spiritualità della cappella privata, si darà vita a un intreccio sensuale e mistico al tempo stesso. Un particolare ringraziamento va alla famiglia Masciarelli e alla signora Marina per la gentile concessione della location e a tutto lo staff del Castello”. Lancianese di nascita ma montesilvanese d’adozione, Tabacchiera ha solo 28 anni ma già un curriculum di tutto rispetto. Tra i riconoscimenti conquistati, il premio internazionale Roma Danza del 2013. E’ gestito dalla Doriana Roio Management. Un estratto del Requiem sarà messo in scena all’Aurum di Pescara il 20 dicembre alle 19,30, in occasione della Notte Bianca. “All’Aurum ci sarà spazio anche per la mostra fotografica ‘Pure Temptation’ di Denis Magro, esposta anche al Teatro Porta Portese di Roma e ispirata allo spettacolo” sottolinea l’eclettico Tabacchiera. “Il mio è un ritorno all’Aurum, in quella  sala Flaiano dove qualche anno fa girai San Sebastiano Martire”.
REQUIEM 2 REQUIEM REQUIEM4
ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi