fbpx

Alleniamo il PC

Arnold Kegel nasce a Lansing, Iowa (USA) il 24 febbraio 1894, dopo aver studiato presso la Loyola University di Chicago e frequentato l’University of Dubuque si laurea in medicina con specializzazione in ginecologia. Divenuto professore associato, presso l’Università di Southern California School of Medicine, si dedica allo studio approfondito dei muscoli pelvici (maschili e femminili) per “combattere” l’incontinenza urinaria e aiutare il posizionamento della testa del bambino durante il parto. A tale scopo ideò e realizzò un manometro per misurare il tono dei muscoli del pavimento pelvico che sostengono utero, uretra, vescica e retto.

Questa zona del corpo umano, per pudori sociali e tabù culturali, la medicina l’aveva lungamente ignorata; solo in anni recenti, è giunta ad una maggiore conoscenza e comprensione della sua centralità e del suo profondo ruolo nel parto, nell’incontinenza, nel prolasso, nell’erezione maschile e nel miglioramento delle prestazioni sessuali sia maschili sia femminili. Riguardo al parto: un buon tono muscolare nella zona pelvica previene la lacerazione perineale e la conseguente episiotomia (incisione chirurgica laterale alla vagina, per allargare il canale del parto), riduce sensibilmente il rischio del prolasso e l’incontinenza post partum.

Di particolare interesse nell’attività del ginecologo statunitense risultò quella di “ideare” degli strumenti, e degli esercizi specifici, per rinforzare tutti i muscoli della zona pelvica e soprattutto del pubococcigeo, (PC), un muscolo adibito sia alla regolazione del flusso urinario, sia al controllo delle vie del parto ma anche … un muscolo che si contrae durante l’orgasmo. Proprio questo muscolo, poco allenato, nell’uomo può essere causa di una “cattiva” erezione, di eiaculazione precoce e incontinenza, la sua tonificazione nella donna, dopo il parto, migliora sensibilmente sia la sfera fisica sia quella sessuale, dando maggiore capacità di controllare l’orgasmo.

Grazie al dottor Kegel, ai suoi strumenti (bilancieri, sfere, molle e bulbi di gomma) e con una ginnastica specifica tutti i muscoli della regione pelvica riprenderanno così un tono “ottimale”. Oggi gli strumenti ideati, dal ginecologo statunitense, possono sembrare dei sex toys ma la loro azione, nel rinforzare le pareti vaginali e tonificare tutta una serie di piccoli muscoli, che regolano, con la loro azione, tutte le funzioni uro genitali sia maschili sia femminili, sono di aiuto per una perfetta vita di relazione. Gli esercizi fisici sono, al contrario degli strumenti “interni”, completamente “discreti”, possono essere eseguiti ovunque, e in ogni momento del giorno: seduti, in piedi, sdraiati o durante il bagno. Si basano su fasi di contrazioni e di rilasciamento (decontrazione) del muscolo pubococcigeo per 5-10 secondi (come simulare l’arresto volontario della minzione) ripetuto per una decina di volte, 3 – 4 volte al giorno. Nell’uomo, basta premere leggermente, con le dita dietro lo scroto, per sentire questo muscolo che “lavora”.

Senza esagerare ma con una costanza nel tempo i risultati non si faranno attendere come confermato da uno studio riportato dalla prestigiosa rivista scientifica: Journal of the British Association of Urological Surgeons: gli esercizi mirati al rafforzamento dei muscoli pelvici aiutano a ripristinare la funzione erettile negli uomini che faticano a raggiungere/mantenere l’erezione, fa registrare un notevole aumento della sensibilità femminile e del piacere durante l’amplesso, oltre a facilitare il raggiungimento dell’orgasmo fino a favorire orgasmi multipli e  … “amplificare” il piacere del partner durante il rapporto sessuale. Il dottor Kegel muore il primo febbraio del 1981; oggi si è andati ben oltre con la nuova tecnica del bio-feedback vaginale o biofeedback-assisted del PFMT (Pelvic floor muscle training o allenamento dei muscoli pelvici), una delle migliori metodiche non chirurgiche utilizzate, ma un po’ più complesse tanto da poter essere trattate solo ambulatorialmente.

 

 

 

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi