fbpx

AQUILA: IL CARNEVALE IN PIAZZA

Si terra’ a L’Aquila in piazza Duomo domenica 15 febbraio la prima edizione del “Carnevale in Piazza”. Organizzato dall’Associazione “MAMME per L’AQUILA”, in collaborazione con i SALESIANI DON BOSCO L’AQUILA, con il contributo e il sostegno del Comune dell’Aquila, Assessorati alla Cultura e alle Politiche dell’Infanzia, la giornata di festa sara’ un’occasione di divertimento e di spensieratezza per i bambini e le famiglie aquilane. La giornata sara’ articolata in due momenti. La mattina, dalle 10:00 alle ore 13:30, l’associazione MAMME per L’AQUILA proporra’ un’animazione itinerante per la piazza, con esibizione di mascotte, pupazzi animati, personaggi delle fiabe, maghi, artisti di strada, clown, giocolieri, trampolieri, spettacoli, balli, musica ed animazione. Il pomeriggio dalle 15:00 alle 18:00 i SALESIANI DON BOSCO L’AQUILA allestiranno un’animazione con musica e balli di gruppo, giochi a stand, sfilata delle maschere e grande cerchio. “Nell’ambito del riconoscimento nazionale del valore storico e culturale del carnevale ha commentato l’assessore Leone – abbiamo pensato, insieme all’Assessore Emanuela Di Giovambattista, di sostenere questa iniziativa, che e’ vuole essere soprattutto un momento di socializzazione e di incontro delle famiglie e un’opportunita’ per far rivivere ai bambini il centro storico e rafforzare i legami con la citta’”. “Un evento che vorremmo crescesse nel tempo, e che negli anni diventi sempre piu’ una vera e propria giornata di tradizione per la nostra citta’.- affermano le mamma dell’associazione- Ringraziamo il Comune dell’Aquila per aver sostenuto e finanziato l’iniziativa, in particolare l’Assessora alla Cultura, Elisabetta Leone, per averci accolte sempre con disponibilita’ e per averci dato la possibilita’ di organizzare un evento cosi’ importante per noi cittadini. Un ringraziamento va anche all’Assessore allo Sport e Tempo libero, Emanuela Iorio che si e’ resa disponibile a metterci a disposizione il pallone del centro sportivo Centi Colella in caso di maltempo, a cui poi abbiamo rinunciato avendo i salesiani Don Bosco una bellissima ed accoglientissima palestra che avrebbe potuto ospitarci”.