fbpx

Archi in Jazz fa il suo atteso ritorno dopo 14 anni a Largo Cieri con Piero Delle Monache

Archi in Jazz: Ritorno dopo 14 anni con Piero Delle Monache in concerto
Sul palco Piero Delle Monache in quintetto
14 agosto alle 21.30 – Largo Cieri

Il festival Archi in Jazz, uno dei più amati eventi jazz nell’Abruzzo, sta facendo il suo atteso ritorno dopo un’assenza di 14 anni. Questo evento, che ha radici profonde nell’amore per il jazz e l’intuito del suo fondatore Rocco Cinalli, si terrà in Piazza per una sola serata. L’ultima edizione di questo appuntamento risale al lontano 2009, quando fu diretto dal sassofonista Piero Delle Monache.

Piero Delle Monache e il suo quintetto all’evento

Domani, Lunedì 14 agosto alle 21.30, il palco di Archi in Jazz sarà illuminato dalla presenza del rinomato sassofonista Piero Delle Monache e del suo quintetto. Questo talentuoso gruppo è composto da Bepi D’Amato al clarinetto, Tony Pancella al pianoforte, Gabriele Pesaresi al contrabbasso e Pierluigi Esposito alla batteria. Saranno pronti a deliziare il pubblico con una combinazione di brani jazz tradizionali reinterpretati in chiave contemporanea e composizioni originali.

Una serata gratuita all’insegna della passione per il jazz

L’ingresso a questo concerto straordinario è completamente gratuito, regalando a tutti gli amanti del jazz e della musica una serata indimenticabile. Tuttavia, in caso di maltempo, l’evento si sposterà nella sala consiliare del municipio, assicurando che nulla possa fermare la musica e la passione dei musicisti.

Un legame profondo con Archi e le origini

Per Piero Delle Monache, suonare il sax significa non solo esplorare nuove realtà e connettersi con persone in tutto il mondo, ma anche mantenere un legame forte con la sua terra natia. Archi ha un significato speciale per lui, dato che è stata la sua prima direzione artistica. Il ritorno a Archi è un momento di gioia e onore per il musicista, che sottolinea l’importanza di radicarsi nelle proprie origini.

Storia e talento: Archi in Jazz ha ospitato i grandi e i futuri protagonisti del jazz

Negli anni, Archi in Jazz ha avuto l’onore di ospitare alcuni dei nomi più illustri del panorama jazz italiano e internazionale. Artisti come Stefano “Cocco” Cantini, Andy Gravish, Giovanni Ceccarelli e Renzo Ruggieri hanno incantato il pubblico con le loro performance. Non solo i grandi nomi, ma anche giovani talenti come Francesco Diodati, Nicola Angelucci, Giovanni Guidi e Alessandro Paternesi hanno trovato una piattaforma per far brillare le loro promettenti carriere nel mondo del jazz contemporaneo.

Archi in Jazz

Un evento sostenuto dalla comunità locale

L’evento Archi in Jazz gode del patrocinio del Comune di Archi e del sostegno della ProLoco, dimostrando l’importanza di questo festival nell’ambito culturale e musicale della regione. La passione per il jazz e la volontà di preservare la sua eredità sono chiaramente evidenti attraverso la dedizione dei suoi organizzatori e dei musicisti coinvolti.

In sintesi, Archi in Jazz è pronto a riconquistare il palcoscenico con una serata di musica straordinaria, che unisce passato e presente del jazz in una performance unica. Non importa se sei un appassionato di lunga data o un neofita del genere, questa serata promette di offrire emozioni musicali indimenticabili.