fbpx

“CHIUSURA MERCATO ORTONA E’ EMBLEMA IMMOBILISMO DEL PASSATO”

La chiusura del mercato comunale di Ortona, a causa delle precarie condizioni igieniche e sanitarie in cui versava, è  l’emblema dell’immobilismo da parte dell’amministrazione uscente ed è il segnale che senza un deciso cambio di rotta la città rischia il decadimento su molteplici aspetti della sua vita economica e sociale”. Così Angelo Di Nardo, candidato a sindaco di Ortona alla guida della coalizione di centrodestra formata da Fratelli d’Italia, Noi con Salvini e lista civica  Libertà e Bene comune per Ortona, in merito alla chiusura del mercato comunale, avvenuta nella giornata di ieri su disposizione del commissario prefettizio. “Non c’è un minuto da perdere e una volta eletto attiverò tutti i canali istituzionali al fine di ottenere l’immediata riapertura della struttura, la cui pulizia è stata impedita da gravi ed irrisolti problemi strutturali – aggiunge Di Nardo -. Non è tollerabile né decoroso mantenere degli spazi pubblici in simili condizioni e occorre consentire al più presto il ripristino delle regolari attività, per non penalizzare un settore fondamentale come quello del commercio, che è già alle prese con le molteplici difficoltà causate dalla crisi economica”.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi