fbpx

Come mantenere l’abbronzatura? Prova questi consigli

come mantenere l'abbronzatura

Ti chiedi come mantenere l’abbronzatura ora che l’estate sta finendo e con lei le ferie e il tempo libero? Nessuna paura, in questo articolo vogliamo svelarti alcuni trucchi che ti aiuteranno a mantenere un bel colorito ancora per un po’.

Già all’inizio dell’estate avevamo condiviso qualche tip per prendere un’abbronzatura perfetta, riducendo i rischi dell’esposizione al sole. Ora è tempo di pensare a mantenere il risultato il più a lungo possibile.

Perché si perde la tintarella

L’abbronzatura va via e il colorito torna pallido perché le cellule si rigenerano e gli strati superficiali abbronzati divengono cellule morte, destinate quindi a essere sostituite. Docce, lavaggi, sfregamenti, esfoliazioni, contatto con oggetti e tessuti favoriscono questo processo naturale.

La cosa è ancora più visibile per chi ha la pelle particolarmente chiara. Però è possibile aiutare la tintarella a rimanere ancora un po’, anche dopo la fine delle ferie, seguendo qualche piccola strategia.

Come mantenere l’abbronzatura: 3 consigli facili

Per prolungare il più possibile il tempo in cui si resta abbronzati dopo l’estate può rivelarsi utile seguire qualche piccola accortezza. Eccone tre, facili, che faranno bene non solo al colorito ma anche alla pelle in genere.

Numero 1: la dieta ricca di betacarotene, vitamine e idratazione

L’alimentazione è sempre una delle migliori alleate quando si tratta di benessere o di aspetto fisico. Gli alimenti ricchi di betacarotene come ad esempio le carote favoriscono la melatonina, la sostanza nella pelle che permette l’abbronzatura. A questi, nel dopo tintarella, vanno aggiunti alimenti ricchi di vitamine e con alto potere idratante come verdure e frutta. Inoltre bisogna bere acqua a sufficienza. Queste strategie aiutano a mantenere la pelle idratata in profondità.

Numero 2: tratta la pelle con delicatezza

La pelle abbronzata va trattata con delicatezza, idratandola con creme e oli poco aggressivi, anche in sostituzione del classico bagnoschiuma. Un prodotto eccezionale? Il burro di Karité: di derivazione naturale, ha un altissimo potere idratante.

Inoltre sarebbe meglio evitare di sfregare la pelle con l’asciugamano dopo la doccia, preferendo invece una tamponatura leggera che aiuta a preservare gli strati superficiali abbronzati.

Numero 3: prolungare l’esposizione al sole

Anche se il rientro a lavoro comporta tempi più serrati, il modo migliore per mantenere l’abbronzatura è continuare a esporsi al sole. Non è necessario andare in spiaggia per giorni: semplicemente recarsi al parco, fare sport all’aperto, concedersi delle gite nel verde nel fine settimana aiuta a preservare l’abbronzatura, almeno nelle zone esposte al sole.

Per tornare a popolare le spiagge e prendere di nuovo la tintarella, non resta che aspettare la prossima estate!