fbpx

COVID – Le ferite dell’anima

L’Associazione Mogli dei Medici ( AMMI) di Pescara organizza il 19 maggio un incontro on line sulla piattaforma zoom  dalle ore 17 per affrontare e approfondire l’argomento della pandemia da un’ottica particolare, si tratterà, infatti, dell’impatto psicologico della “maledetta bestia” sul personale sanitario

Il titolo scelto è emblematico : “COVID-LE FERITE DELL’ANIMA“
Non si svolgerà come un classico convegno, non si leggeranno curricula, non ci saranno lectio magistralis, ma esperti di varie discipline, operanti sul campo in prima linea, saranno chiamati a rispondere a delle dirette domande che metteranno in luce quanto è stato, secondo la loro esperienza, devastante l’impatto Covid, ma anche cosa si può imparare da questa pandemia.

Verranno raccontate quali sono state le ricadute psicologiche su coloro che ogni giorno, per mesi e mesi, si sono trovati ad affrontare come sanitari ciò che, all’inizio, era legittimo chiamare emergenza. Cosa ogni operatore si è riportato nello sguardo e nell’anima tornado nelle proprie case dalle proprie famiglie. Com’è stato elaborato il percorso da una iniziale situazione “adrenalinica” d’emergenza alla drammatica consapevolezza del perdurare di una situazione complessa e difficile da gestire anche emotivamente.

Su questi aspetti verteranno le domande della Presidente dell’Ammi di Pescara Gemma Maria Andreini rivolte ai vari esperti dai quali ci si aspetta anche che vengano formulate proposte concrete e suggerimenti per portare un contributo positivo al miglioramento della situazione sanitaria.

Il primo collegamento alle ore 17 è previsto con la città di Entrebbe in Uganda con il DOTT PAOLO GROSSO dove svolge, in questo momento, il ruolo di Responsabile Anestesia e Rianimazione del Children’s Surgical Hospital, ma che da Dirigente medico di Anestesista e Rianimazione di diversi nosocomi nazionali e da operatore di Emergency ha tante esperienze da raccontare .

A seguire ci sarà l’intervento dell’anestesista-poeta DOTT LUCA DI TIZIO che attraverso le sue strofe in vernacolo è riuscito a raccontare un vissuto drammatico . Il professore associato dell’Università “G. D’ Annunzio” SALVATORE MAURIZIO MAGGIORE porterà il suo fattivo contributo avendo avuto occasione di formare le sue competenze in diversi ambiti sanitari, come, per esempio, il Policlinico Universitario “ A. Gemelli” di Roma .

Seguirà un “trittico” di 3 diverse professioniste, con specialità differenti, che si sono trovate a lavorare insieme in perfetta sinergia “ creativa”, come ci racconteranno, e precisamente la DOTT.SSA ANTONELLA SPACONE (pneumologa), la DOTT.SSA ANTONELLA FRATTARI ( anestesista rianimatrice) e la DOTT.SSA ALESSANDRA PAGNANI ( psicoterapeuta).

Proprio per dare il senso dell’importanza di un lavoro che tenga in grande conto l’aspetto umano in ogni passaggio del vivere in un ambiente sanitario verrà data la parola alla Presidente dell’Ordine dei Medici di Pescara la Dott.ssa Assunta Ceccagnoli che ha, da sempre, dimostrato grande attenzione a questo aspetto .

Il delicato approccio psicologico alla peculiare situazione di emergenza verrà trattato dalla DOTT.SSA MARIA CHIORAZZO, Presidente Associazione Psicologi per i Popoli Abruzzo, che ha maturato una grande esperienza durante il terremoto di L’Aquila e sarà supportata dal suo Professore DOMENICO NESCI Psicoterapeuta, Senior Consultant Fondazione Policlinico Universitario “ A. Gemelli” e Vice Presidente DREAMS onlus.
L’incontro verrà chiuso dalla Presidente Nazionale AMMI dott.ssa Michela D’ Errico e i suggerimenti e le proposte che scaturiranno dall’incontro verranno trasmessi all’Assessore regionale alla Sanità Nicoletta Verì .