fbpx

CUZZI IN REPLICA SULLA PASCOLI: CANTIERE FINITO E LAVORI EXTRA PER RIQUALIFICARE LA SCUOLA

“In due settimane abbiamo effettuato ben due sopralluoghi con la dirigente scolastica e i professori e documentato non solo lo stato degli interventi compiuti sulla scuola media Pascoli in via Roma, oggetto di lavori di miglioramento sismico, ma anche i lavori che d’accordo con la dirigenza abbiamo inteso eseguire extra capitolato, trovando economie subito utilizzabili, perché la scuola fosse non solo più sicura, ma anche più bella. E’ tutt’altro che un cantiere infinito come abbiamo letto sulla stampa oggi: questo perché i lavori strutturali che hanno riguardato l’edificio sono ufficialmente conclusi. Infatti il collaudatore del Comune ha trasmesso già lo scorso 15 febbraio al Genio Civile il certificato di collaudo statico, per le approvazioni di competenza. Al momento siamo in attesa del responso finale del Genio Civile, un passaggio che fa parte delle procedure ordinarie di lavorazione di un atto amministrativo, in questo caso tecnico. Al contempo, sempre al Genio Civile, a struttura ultimata è stata rimessa anche la relativa comunicazione da parte del direttore dei lavori. In attesa di entrambe le risposte non siamo rimasti con le mani in mano, ma stiamo provvedendo a ultimare piccole rifiniture, determinate dai ritardi dovute al meteo avverso di gennaio e febbraio che non ci hanno consentito di rispettare i tempi previsti. Non solo: proprio per completare la riqualificazione dell’intera struttura, l’Amministrazione, in accordo con  la dirigenza scolastica, ha deciso di intervenire sul rifacimento della palestra, opera non strutturale di cui si farà carico il Comune nonostante le difficoltà di bilancio. Oggi i nostri tecnici hanno effettuato un sopralluogo e presto cominceranno i lavori che dovrebbero svolgersi in tempi rapidi e che comunque non bloccano la riconsegna del plesso. Riconsegna che, se il Genio Civile completerà in tempi rapidi il procedimento amministrativo che attiene alla sezione del collaudo, saremo pronti ad assicurare anche subito, assistendo la direzione didattica nell’attività di pulizia e riallocazione dei materiali didattici. Ci meravigliano dunque le dichiarazioni lette da parte di “rappresentanti d’Istituto” sulla mancanza di certezze su lavori di cui abbiamo documentato tutte le fasi, condividendole con la direzione didattica passo per passo, proprio per non fare un intervento arraffazzonato, ma in grado di rendere l’edificio più sicuro e pienamente fruibile. Esigenze, scuole sicure e ospitali,  che, ritengo, dovrebbero essere la priorità anche per i genitori che oggi alimentano una polemica evitabile, con i quali non solo abbiamo sempre dialogato su interventi e tempi dei lavori, com’è accaduto con la scuola, ma dei quali siamo a piena disposizione, sia per dare informazioni che per rispondere ad ogni tipo di domanda, proprio per evitare dubbi e polveroni su quello che è un argomento che ci sta molto a cuore”.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi