fbpx

Dalla montagna al mare, passando per colline e campagne. Ecco tutti i film girati in Abruzzo

L’azzurro del mare e il contrasto con il verde delle riserve naturali, il bianco delle rocce che riflette i colori violacei dei tramonti e tanti altri affascinanti scorci d’Abruzzo impreziositi da abbazie e castelli hanno ospitato negli ultimi 80 anni i set cinematografici di tanti film, da “Ladyhawke” a “Lo Chiamavano Trinità” e di recente anche “Tale of Tales”.

DA MONICA BELLUCCI A CLAUDIO AMENDOLA

Un itinerario di grande suggestione e ignoto ai più quello che segue le macchine da presa e parte dalla costa per poi snodarsi dalla collina fino alle montagne, che ha stregato tanto le star italiane quanto quelle di Hollywood: da Monica Bellucci a Claudio Amendola, da Michelle Pfeiffer a Gerard Depardieu e George Clooney.

DAL CONVENTO MICHETTI A SAN TOMMASO CON FABIO DE LUIGI

Partendo dalla costa meritano una visita Francavilla e Ortona, che con il Convento Michetti e il Castello Aragonese hanno fatto da cornice già nel 1939 al film “Torna caro ideal” di Guido Brignone con le musiche di Francesco Paolo Tosti. Ad Ortona, oltre al famoso castello, al teatro comunale, oggi frutto di un lungo lavoro di restauro e aperto al pubblico, e alla cattedrale di San Tommaso, che custodisce le reliquie dell’apostolo, si trovano lungo la sua costa frastagliata e rocciosa dei piccoli paradisi naturali, al riparo di falesie, come Punta Ferruccio e Acquabella. Le colline di Francavilla, ma anche il suo pontile sul mare e il Museo Michetti hanno continuato ad ospitare le riprese di film e documentari, come nel 2018 quelle di “Ti presento Sofia” di Guido Chiesa, girato anche tra le vie di Pescara, con Micaela Ramazzotti e Fabio De Luigi.

DALLA TORRE DI CERRANO ALLA MADONNA DELLa NEVE CON CARMEN RUSSO

Da Francavilla l’itinerario cinematografico si sposta alla Torre di Cerrano, una delle antiche torri costiere del Regno di Napoli che si affaccia sul tratto di costa tra Silvi e Pineto, incastonata nel Parco marino del Carrano. La Torre e l’area hanno ospitato nel 1970 le riprese del film horror “Nelle pieghe della carne”, che ha immortalato anche le dune della meno conosciuta Riserva naturale del Borsacchio, tra Roseto e la frazione di Cologna Spiaggia, caratterizzata dalla macchia mediterranea che ombreggia la dorata spiaggia libera e profuma il mare cristallino. Scendendo più a sud, sono invece la vasta spiaggia attrezzata di Montesilvano e le colline del paese alto, con la chiesa della Madonna della Neve che ne domina il panorama, ad aver ospitato diversi ciack: dalla “Maestra di sci” del 1981 con Carmen Russo fino alla “Guerra degli Antò” nel 1999 di Riccardo Milani.

LA PESCARA DEI VITELLONI E LA COSTA DEI TRABOCCHI CON SERENA AUTIERI

Dirigendosi a sud, se Pescara e il suo struscio hanno ispirato Fellini nel dirigere “I Vitelloni”, sono le suggestive e selvagge spiagge che si snodano lungo la Costa dei Trabocchi, passando attraverso quella del Turchino a San Vito Chietino, fino ad arrivare alla Riserva naturale di Punta Aderci a detenere lungo la costa lo scettro dei set cinematografici per eccellenza. San Vito, con il suo borgo e la sua costa bianca di ciottoli, ha accolto le riprese di numerosi film: nell’85 il film “D’Annunzio” di Sergio Nasca, e nel 2014 “Ambo” di Pierluigi Di Lallo con Serena Autieri e Maurizio Mattioli. E dalla spiaggia del Turchino si scende poi verso Fossacesia, il cui borgo è impreziosito dall’Abbazia di San Giovanni in Venere, santuario dedicato alla dea Venere, la cui nascita sarebbe anteriore all’epoca dell’impero di Augusto, successivamente trasformato in monastero dai Benedettini.

VINCENT CASSEL STREGATO DA FOSSACESIA

E sono stati proprio i panoramici scorci del borgo di Fossacesia il set nel ’97 di “Come mi vuoi” di Carmine Amoroso con Enrico Lo Verso, Monica Bellucci, Vincent Cassel e Vladimir Luxuria. Spostandosi verso l’entroterra e le colline a ridosso della Majella, si trova il Castello di Semivicoli, relais di lusso di proprietà della famiglia del vino Masciarelli, che nel 2013 ha ospitato le riprese del film “Niente può fermarci” di Pierluigi Di Lallo con Gerard Depardieu e Massimo Chini. Poi tornando lungo la costa, il percorso riprende alla volta di Vasto, con il suo castello, la sua spiaggia e i colori della Riserva naturale di Punta Aderci.

SALMA HAYEK E IL CASTELLO DI ROCCASCALEGNA

Scorci che hanno ospitato numerosi ciack nel corso degli anni: nel 2003 il film “Il posto dell’anima” di Riccardo Milani con Silvio Orlando, Michele Placido, Claudio Samaria, Paolo Cortellesi; nel 2017 il film “Il permesso-48 ore Fuori” di Claudio Amendola con lo stesso Amendola e Luca Argentero. Chiudendo il percorso nell’entroterra vastese, merita una visita il Castello di Roccascalegna, a picco sulla roccia di origine longobarda, che nel 2015 ha ospitato “Tale of Tales”, girato all’interno del castello e in parte in Francia e Inghilterra, con Salma Hayek e Vincent Cassel.