fbpx

Dedicato alle festività, debutta il nuovo recital di Milo Vallone

Debutta questa sera al teatro Michetti di Tocco Casauria il nuovo spettacolo del regista attore Milo Vallone “ E una stella brillo’”. Il progetto, sostenuto dal Consiglio della Regione Abruzzo e realizzato dalla Compagnia della Memoria, si struttura con un tour di otto date che toccheranno tutte le quattro provincie abruzzesi.

Il recital “E una Stella brillò” è dedicato alla ricorrenza della festività che più di ogni altra è capace di concepire una sana aggregazione suscitando, evocandoli, i più puri sentimenti di fratellanza: il Natale. Questo recital non vuole essere dunque il modo fuggevole di ricordarsi e celebrare una ricorrenza, quanto piuttosto il tentativo semplice ma acuto di star di fronte ad un Fatto che più di 2000 anni fa introdusse nella storia dell’umanità quei “valori” universali che ancora oggi si pongono come punti saldi della nostra morale; non solo religiosa.

Un messaggio di pace e di amore così imprescindibile per la nostra civiltà che trascende quindi anche lo stesso “Credo” religioso.

Tra i testi,   brani di autori vicini al messaggio più tipicamente religioso (Madre Teresa, Sant’Agostino, San Francesco) così come autori laici che hanno elaborato quegli stessi messaggi di cui il Natale è, di fatto, genitore: Silone, Eliot, Ungaretti, d’Annunzio, Gandhi, Rodari.

Accanto alla lettura dei brani proposti dall’attore Milo Vallone, il Maestro Vincenzo De Ritis, accompagnerà e sottolineerà il percorso poetico con alcuni dei più celebri e suggestivi brani musicali che da sempre caratterizzano il Santo Natale. Le repliche di questo giro di rappresentazioni toccheranno in dieci giorni, i comuni di Tocco da Casauria, Sant’Eufemia a Maiella, Capestrano, Casacanditella, Roccamontepiano, Atri,Introdacqua e Roseto degli Abruzzi.