fbpx

Elezioni in Abruzzo

Dove si vota oggi è domani, gli orari di apertura dei seggi e le misure anticocovid
72 comuni abruzzesi (su 305)  oggi e domani esprimeranno il proprio voto per eleggere i consigli comunali. Cinque città hanno una popolazione legale superiore alla soglia dei 15.000 abitanti con il sistema elettorale maggioritario e quindi con possibilità di ballottaggio il 17 e 18 ottobre qualora nessuno dei candidati a sindaco dovesse raggiungesse il 50% più uno dei voti validi primo turno. Questo potrebbe accadere a   Lanciano, Vasto, Francavilla al Mare Sulmona, Roseto degli Abruzzi.
29 i consigli comunali in scadenza  naturale del mandato elettorale in provincia de L’Aquila: Alfedena, Bisegna, Calascio, Campotosto, Canistro, Capitignano, Carapelle Calvisio, Castelvecchio Calvisio, Cerchio, Civita d’Antino, Civitella Roveto, Cocullo, Fossa, Ofena, Ortona dei Marsi, Ortucchio, Ovindoli, Pereto, Prezza, Rivisondoli, Roccaraso, San Vincenzo, Valle Roveto, Scontrone, Scurcola Marsicana, Secinaro, Sulmona, Tagliacozzo, Tornimparte.
8 i consigli comunali in provincia di Teramo dove un consiglio si rinnova per altre ragioni: Basciano, Bellante, Bisenti, Castellato, Colonnella, Cortino, Pietracamela, Roseto degli Abruzzi.
24 i comuni in provincia di Chieti: Archi, Carunchio, Casacanditella, Casalanguida, Casalbordino, Casoli, Celenza sul Trigno, Colledimacine, Dogliola, Fara San Martino, Francavilla al Mare, Lama dei Peligni, Lanciano, Lentella, Pennadomo, Pietraferrazzana, Quadri, Rocca San Giovanni, San Giovanni Teatino, San Martino sulla Marrucina, Sant’Eusanio del Sangro, Scerni, Tufillo, Vasto.
In provincia di Pescara i Consigli Comumali sono 11:  Civitella Casanova, Collecorvino, Cugnoli, Manoppello, Penne, Pescosansonesco, Picciano, Popoli, Sant’Eufemia a Maiella, Serramonacesca, Tocco da Casauria.
I seggi sono aperti oggi dalle 7  alle 23, e domani 4 dalle ore 7 alle 15: le operazioni di scrutinio avranno inizio subito dopo la chiusura delle urne. Si vota muniti di certificato elettorale e di un documento di identità valido.
Con  un Decreto legge (Dl 117/17 agosto 2021), il Governo ha definito le “Disposizioni urgenti concernenti modalità operative precauzionali e di sicurezza per la raccolta del voto nelle consultazioni elettorali dell’anno 2021” a cui si aggiunge un “Protocollo sanitario e di sicurezza per lo svolgimento delle consultazioni elettorali dell’anno 2021”, sottoscritto dal ministro dell’Interno e dal ministro della Salute, nel quale sono contenute le indicazioni operative sulla prevenzione da adottare durante le operazioni di voto. Per accedere ai seggi è obbligatorio l’uso della mascherina da parte di tutti gli elettori.

Nei seggi che prevedono più sezioni elettorali, al fine di evitare la formazione di assembramenti, deve essere prevista un’area di attesa all’esterno. Al momento dell’accesso al seggio, l’elettore dovrà procedere all’igienizzazione delle mani con gel idroalcolici collocato  in prossimità della porta. Dopo essersi  avvicinato ai componenti del seggio per l’identificazione e prima di ricevere la scheda e la matita, l’elettore provvederà a igienizzare nuovamente le mani. Completate le operazioni di voto, è consigliata una ulteriore detersione delle mani prima di lasciare il seggio.

Nelle sedi di voto sono stati allestiti  percorsi distinti di ingresso e di uscita, identificati con opportuna segnaletica.