fbpx

“FACCIAMO CHE PINOCCHIO…”

“Facciamo che Pinocchio…”, produzione ragazzi del Teatro Stabile d’Abruzzo, va in scena domani mattina a L’Aquila per un festoso pubblico di bimbi. Dopo 470 repliche, l’originale interpretazione del capolavoro di Collodi messa in scena da Maria Cristina Giambruno continua ad entusiasmare spettatori di tutte le età.  Fiorenza Fusari, accompagnata dalle musiche di Edoardo Bennato, racconterà le incredibili avventure di Pinocchio, animando a vista i pupazzi, creazioni uniche di Andrea Porto. Nella magia di una scenografia i cui elementi simbolici si trasformano di volta in volta in altri, assumendo intenzioni e funzioni diversificate a seconda delle necessità della rappresentazione, una Narrattrice racconta le mirabolanti avventure di quello che è, per unanime consenso, il burattino più famoso al mondo. Avvalendosi di tecniche di animazione e di mimo che visualizzano, esplicitano, moltiplicano i significati delle parole, la Narrattrice conduce Pinocchio e gli spettatori dal Teatro di Mangiafuoco al… Teatro di Mangiafuoco. Poiché di viaggio ciclico si tratta in questo spettacolo. Un percorso di crescita, di vita quotidiana e straordinaria, in cui Pinocchio scopre la sua dimensione, la sua funzione sociale e immortale: quella del burattino. Decide perciò di tornare, assieme al suo amato Geppetto, nel luogo per lui più giusto e da cui potrà continuare ad allietare per sempre tutti coloro che abbiano occhi per vedere e cuore per sentire: il teatro.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi