FEDERAZIONE ITALIANA SCIENZE DELLA TERRA

“A Pochi passi da Pietraroja dove fu rinvenuto il piccolo dinosauro Ciro sono state scoperte pareti di rocce stratificate risalenti a 10 milioni di anni fa deformate al punto da sembrare vere e proprie “onde di pietra”, così estese ed inconsuete da farne proporre l’istituzione di un geosito” . Lo ha svelato Sabatino Ciarcia Consigliere dell’Ordine dei Geologi della Campania . “ Dunque da quei luoghi del beneventano continuano ad arrivare testimonianze geologiche e storiche di notevole importanza – ha proseguito Ciarcia- e con la Settimana del Pianeta Terra le vedremo dal vivo queste testimonianze . Andremo in un luogo dove le popolazioni residenti si sono addirittura adoperate affinché ogni risorsa naturale potesse diventare fonte di sussistenza. I geologi della Campania si ritroveranno a Cerreto Sannita, nella valle del Titerno, con una geo – escursione aperta a tutti ci porterà a condividere le conoscenze sui rischi e sulle risorse di questa parte dell’Appennino sannita”. Durante una giornata di escursione, Lorenzo Benedetto e Sabatino Ciarcia dell’Ordine dei Geologi della Campania, assieme ad Ornella Amore e Filippo Russo dell’Università degli Studi del Sannio, condurranno i geoturisti attraverso i rilievi carbonatici del Matese meridionale.

“Questo territorio, oltre ad essere stato sede di numerosi eventi sismici (l’ultimo sciame è del 2013!) e di vari fenomeni franosi – ha concluso Ciarcia –  ha visto le popolazioni residenti adoperarsi affinché ogni risorsa naturale potesse diventare fonte di sussistenza. Questo è stato fatto attraverso l’estrazione della bauxite per la produzione di alluminio o tramite la lavorazione d’eccellenza dell’argilla, tale da farne un rilevante polo ceramistico, ma, in tempi recenti, anche attraverso la creazione di itinerari naturalistici lungo le forre e le “marmitte dei giganti” del Torrente Titerno”. Il Ponte di Annibale , tra i protagonisti della geo – escursione , risale all’epoca romana e sarebbe stato attraversato da Annibale durante la discesa della penisola durante la seconda guerra punica. Ma tutta l’Italia sarà protagonista di grandi eventi , ben 237 di cui 70 al Nord , molti sulle Isole , tanti al Centro e Sud del Paese . Più di 600 ricercatori impegnati per fare in modo che le geo – scienze possano entrare nelle case degli italiani , almeno 150 escursioni , più di 80 appuntamenti tra conferenze ed attività all’aperto . In quei giorni il Pianeta sarà l’Italia per una kermesse senza precedenti : Settimana del Pianeta Terra , creata da due ricercatori italiani quali Rodolfo Coccioni dell’Università di Urbino e Silvio Seno dell’Università di Pavia. In campo saranno università , musei, centri di ricerca .  Un grande evento riconosciuto dal MIUR con l’impegno delle università, dei musei, dei centri di ricerca , in tutta Italia .

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi