fbpx

Flash mob di Mediterranea Saving Humans a Pescara: il resoconto

Flash mob di Mediterranea Saving Humans a Pescara: ”Stop a blocco navale”

Il 3 ottobre si è svolto il flash mob organizzato dalla Mediterranea Saving Humans a Pescara, presso la Nave di Cascella.

Il tutto è stato organizzato da Anouscka Brodacz, creatrice di una coreografia toccante.

I partecipanti sono stati posizionati a scacchiera affianco alla nave di cascella, con le braccia a croce come simbolo non religioso, ma spirituale. Gli attivisti sono stati ricoperti con della carta stagnola come se fossero delle coperte termiche, utilizzate spesso duranti i salvataggi in mare soprattutto in caso di temperature basse.

Davanti alla scacchiera umana vi era la responsabile del nodo territoriale pescarese di Mediterranea Saving Humans, Vanessa Cirillo, vestita di bianco, su cui è stato proiettato un video realizzato dal video artista internazionale Bill Viola, in cui un uomo con le braccia a croce precipita in acqua e poi risale.

Subito dopo, si è ricordato dei 190 morti in mare tra il 14 e il 25 settembre, con ben 6 naufragi nel Mediterraneo.

Continua quindi l’operato dell’organizzazione, chiedendo al Governo un confronto utile per parlare degli obiettivi prefissati.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi