fbpx

Funambolika presenta MALAMAT

Dopo il tutto esaurito per Arturo racconta Brachetti (sabato sera al D’Annunzio), Funambolika si sposta ora al porto turistico e presenta una novità assoluta: MALAMAT: Circo, musica e anime in volo.

Così a partire da domani – martedì 28 luglio e fino al 2 agosto – la 14esima edizione del Festival internazionale del Nuovo Circo proseguirà con una produzione originale in prima nazionale.

È già caccia al biglietto (posto unico 10 euro, bambini fino ai dodici anni 5 euro). Inizio spettacoli ore 21.30. Sarà possibile acquistare i titoli d’ingresso anche al botteghino, in arena, pagando con pos (senza contanti). Parcheggio gratuito.

Ma come nasce questo spettacolo? “Funambolika ha chiesto alla compagnia Circo El Grito – dichiara il fondatore e direttore artistico Raffaele De Ritis – di sfruttare la quarantena e concepire una nuova, sorprendente, creazione. Ne è uscito fuori Malamat. Ormai compagnia culto del settore, il Circo El Grito saprà sorprendere grandi e piccini”.

Sarà un’esperienza en plein air, nel rispetto delle normative vigenti in tema di Covid19. Il pubblico, distanziato, potrà così godere di uno spettacolo mozzafiato sotto le stelle del Marina di Pescara. La mancanza del tendone sarà colmata da acrobazie aeree, equilibrismi, danze spericolate, tanta suspence. Non è da meno la raffinatezza musicale (dal vivo) e l’elegante confezione registica che caratterizzano la compagnia El Grito e che ne fanno una delle “più immaginifiche compagnie, non francesi, ma italiane” per usare le parole del Corriere della Sera.

Il titolo è un richiamo alle opere di Gurdjieff – filosofo, scrittore, musicista, considerato un po’ santo un po’ stregone, sicuramente ricco di fascino.

“Malamat è un appello circense all’umanità contemporanea – spiega lal compagnia -. Venendo allo spettacolo, scoprirete che l’essere umano è in grado di nutrirsi di emozioni e che respirando musica un uomo può rinunciare all’ossigeno. Vedrete un’acrobata aerea superare il confine del virtuosismo circense ed entrare con un salto mortale nel mondo dell’impossibile. Attraverso musiche, equilibrismi e danze spericolate-ispirate da antichissimi costumi d’Oriente-vi mostreremo infine un potere dell’essere umano in grado di scuotere la coscienza e risvegliare lo spirito assopito: la fantasia”.

In scena si esibiranno: Fabiana Ruiz Diaz, Andrea Farnetani, Amedeo e Giacomo Costantini. Regia: Fabiana Ruiz Diaz e Giacomo Costantini. Quest’ultimo firma anche la scrittura e parte della musica che condivide con il musicista Amedeo. Giacomo Costantini e la musica Malamat è una produzione Circo El Grito, Spazio Agreste.

Funambolika 2020 propone anche degli incontri online: Funambolika virtual circus. La guida completa è disponibile sul www.funambolika.com e sulla relativa pagina Facebook.

Questo festival, come tutto il PeFest, è organizzato dall’EMP Ente manifestazioni pescaresi nel pieno rispetto della normativa in vigore per il contrasto del Covid19 (sarà predisposto il gel disinfettante all’ingresso degli spettacoli, si indosseranno le mascherine, si rispetterà la distanza di sicurezza).

Il festival ha il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività culturali, della Regione Abruzzo e del Comune di Pescara, in particolare l’assessorato alla Cultura e l’assessorato al Turismo e Grandi Eventi, ed è organizzato in collaborazione con il Marina di Pescara ed Estatica.

Per l’acquisto dei biglietti, infine, sarà aperta al pubblico la nuova biglietteria, esterna al teatro, sempre sul Lungomare Colombo 122, in una splendida area urbana recentemente riqualificata. Questi gli orari: 17-20. La sera dello spettacolo saranno aperti anche i botteghini, a partire dalle 20.30. I biglietti sono inoltre disponibili sul sito di CiaoTickets e presso i punti vendita convenzionati.

Per info: 393/9055578 oppure 085/693093.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi