fbpx

Genziana, nettare di purezza

Prenderà il via sabato 3 settembre la seconda edizione de “La Genziana d’Abruzzo”, evento organizzato da ANADI in collaborazione con Amaroteca, che porta il patrocinio di Comune di Chieti, Camera di Commercio Chieti-Pescara, Confcommercio e Confesercenti di Chieti. Il progetto propone la realizzazione di un incontro capace di alimentare un sistema relazionale tra produttori, territorio e consumatori, contribuendo alla diffusione della cultura dell’Amaro a base del liquore preparato  in Abruzzo  e sarà animata dalla presenza di 12 produttori di Genziana d’Abruzzo che faranno degustare i loro prodotti al pubblico partecipante.

Il sindaco  Diego Ferrara e l’assessore al Commercio  Manuei Pantalone presentano  così l’evento:“Siamo lieti che la città possa godere di questa giornata di conoscenza e degustazione. La Genziana appartiene alla cultura enogastronomica abruzzese, oltre che al vissuto di ognuno di noi che abbiamo di certo memoria del gusto amaro ma speciale della radice che cresce nei nostri terreni. La prima edizione ha portato attenzione e tanta curiosità,  favorendo una conoscenza teorica e  pratica del prodotto, attraverso un vero e proprio percorso di degustazione, affidato a guide del gusto. La manifestazione torna  in un momento in cui gli eventi mantengono alta l’attrattività dei territori”.
Secondo gli organizzatori la Genziana d’Abruzzo  rappresenta un importante tassello nel percorso di creazione e divulgazione di una cultura nazionale legata al liquore, uno degli ingredienti più utilizzati e apprezzati nella produzione di Amari di qualità in tutta Italia.  La genziana, infatti,  caratterizza in maniera identitaria il territorio abruzzese ed e’ apprezzata  come prodotto “in purezza”. In continuità con l’ottima esperienza della Prima Edizione, svoltasi a settembre 2021 , la manifestazione vuole porsi come strumento di conoscenza e consapevolezza. L’Evento sarà arricchito dall’incontro pubblico “Aneddoti e Storie sulla Genziana”, finalizzato allo sviluppo della conoscenza della produzione della Genziana d’Abruzzo, con gli esperti del territorio Silvano Agostini, già funzionario del Ministero per i Beni e le Attività Culturali in servizio presso la Soprintendenza per i Beni Archeologici per l’Abruzzo – Chieti, e Gino Primavera che presenterà il suo libro appena pubblicato da Tabula Fati “Storie di cibo e memorie da salvare”.