fbpx

GIANLUCA GINOBLE E IL PREMIO DEAN MARTIN

Venerdì 22 luglio alle ore 12 presso la Sala Consiliare del Comune di Pescara, nel corso della presentanzione del 9° Premio Dean Martin, verrà consegnato il riconoscimento a Gianluca Ginoble de Il Volo. Durante la conferenza stampa saranno annunciati anche i nomi dei premiati di quest’anno, la cerimonia del Premio si svolgerà domenica 31 luglio alle ore 21 a piazza Muzii. 

“L’edizione del Premio Dean Martin di quest’anno – spiega Alessandra Portinari, presidentessa dell’omonima Fondazione – inizia venerdì 22 luglio con la consegna del riconoscimento ad un grande artista abruzzese noto in tutto il mondo grazie al suo talento e si concluderà con la serata di gala domenica 31 luglio alle ore 21,30 a piazza Muzii – Pescara. In molti paragonano Gianluca Ginoble come l’erede naturale di Dino Crocetti, non solo come timbro vocale, ma per la testardaggine tipica degli abruzzesi e per la perfezione che mettono e che hanno messo nel proprio lavoro. Una qualità necessaria per raggiungere quel sogno americano che prima Dean Martin e oggi Gianluca hanno conquistato. Ginoble, con gli altri componenti de Il Volo, ha incantanto i palcoscenici di tutto il mondo e tra una tournée in America Latina e in Europa venerdì avremo l’onore di consegnargli il prestigioso riconoscimento. Nel corso della presentazione sempre venerdì annunceremo gli altri sette nomi di abruzzesi, che quest’anno verranno insigniti del Premio Dean Martin”.

Gianluca Ginoble (nato il 11 febbraio 1995) è il baritono del celebre trio Il Volo. E’ nato ad Atri e vive a Roseto degli Abruzzi, nella frazione di Montepagano.

All’età di quattordici con Ignazio Boschetto e Piero Barosi ha partecipato nel 2009 a Ti lascio una canzone, il programma televisivo di Raiuno, ma è grazie all’intuizione di Michele Torpedine, il manager che ha costruito le carriere di Andrea Bocelli, Zucchero, Giorgia e Biagio Antonacci, che sono diventati un trio di incredibile successo. Il disco di debutto “Il Volo” esce in Italia nel novembre 2010 e ottiene la certificazione” Disco di Platino” per le vendite e viene pubblicato in tutto il mondo. In una sola settimana entra nella” Top Ten di Billboard 200”, dedicata agli album più venduti negli Stati Uniti. Da agosto ad ottobre 2012 Il Volo è stato impegnato in un tour di 40 date negli Stati Uniti & Canada nei teatri più importanti di New York, Toronto, Boston, Miami, Dallas, Los Angeles, San Francisco, Montreal e moltissime altre, partecipando poi come Special Guest al tour di Barbra Streisand in oltre dodici Concerti, duettando con la grande artista. Il 20 novembre 2012 è uscito il secondo album, “We are Love” che include duetti con Placido Domingo ed Eros Ramazzotti e una cover in inglese della hit degli U2 ‘Beautiful Day’ . Il 10 Dicembre 2013 i tre ragazzi partecipano poi al concerto per il Premio Nobel per la Pace a Oslo, accompagnati da un orchestra di sessanta elementi. Un evento di rilevanza internazionale che chiuderà così il loro anno ricco di successi. Nel 2014 Il Volo ottiene ancora due nomination ai Billboard Latin Music Awards, questa volta nelle categorie Latin Pop Albums Artist of the Year, Duo or Group (vincendo) e Top Latin Albums Artist of the Year, Duo or Group. Nel corso dell’evento, inoltre, si aggiudica il riconoscimento El Pulso Social, destinato all’artista che nel corso della premiazione ha ricevuto maggiori attenzioni sui social network.

Il Volo ha vinto il Festival di Sanremo 2015 con il brano “Grande Amore”. Dopo una tourne di mesi negli Usa e in America Latina Il Volo lo scorso 1° luglio ha

Abituato ormai ad avere a che fare con artisti del calibro di Barbra Streisand e del Premio Oscar Luis Bacalov, di casa negli eventi mondani in cui viene ritratto con Sting e Bill Clinton, oppure mostri sacri che hanno cambiato la musica degli ultimi decenni come Quincy Jones (produttore di Frank Sinatra, Michael Jackson, Miles Davis).

Gianluca ha conservato l’umiltà necessaria per godersi, nei rari momenti di pausa, la sua Roseto, dove vive con la famiglia, nel suggestivo borgo di Montepagano, prima di tornare sulla breccia, con mamma Leonora, papà Ercole, che ha lasciato il lavoro per seguirlo, e suo fratello Ernesto; anche lui è molto legato al nonno e in paese nessuno è invidioso del suo successo, anzi lo considerano il loro “Maradona”. Di lui sappiamo che ama lo sport, in particolar modo calcio, tennis e nuoto; ha due squadre del cuore, la Roma e il Barcellona, mentre i suoi idoli sono Francesco Totti e Lionel Messi. I suoi cantanti preferiti sono molti, tra cui Lady Gaga, Justin Timberlake e Andrea Bocelli, mentre nel cinema preferisce Nathalie Portman.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi