fbpx

GIORNATA MONDIALE DEL MIGRANTE

Domenica 18 gennaio 2015 la Chiesa celebra la 101ª giornata mondiale del migrante e del rifugiato, occasione favorevole per considerare un fenomeno che tocca tutto il nostro Paese e interpella la coscienza di tutti, credenti e non. “La Chiesa senza frontiere, madre di tutti, diffonde nel mondo la cultura dell’accoglienza e della solidarietà, secondo la quale nessuno va considerato inutile, fuori posto o da scartare. Se vive effettivamente la sua maternità, la comunità cristiana nutre, orienta e indica la strada, accompagna con pazienza, si fa vicina nella preghiera e nelle opere di misericordia”. In occasione di questa giornata mondiale, Papa Francesco chiede a tutti i Cristiani di allargare le braccia per accogliere tutte le persone, senza distinzioni e senza confini e per annunciare a tutti che «Dio è amore» (1 Gv 4,8.16) e di guardare ai migranti come esseri umani con un volto, una storia, competenze professionali, risorse.  A Chieti, domenica 18 gennaio 2015 alle ore 19,15, è prevista una santa messa, animata dalle comunità di migranti presenti sul territorio presso la parrocchia della SS. Trinità in piazza Trento e Trieste. Questo momento, fortemente voluto da Don Enrico D’Antonio, direttore della Caritas Diocesana e direttore regionale della Migrantes, testimonia il desiderio di abbattere le frontiere e che “nessuno va considerato inutile, fuori posto o da scartare”, favorendo, come ricorda Papa Francesco, una “cultura dell’incontro” e non “una cultura dello scarto”.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi