fbpx

GLI STUDENTI DEL MISTICONI ALLA CONFERENZA SU COSTITUZIONE E EUROPA

Un’altra importante iniziativa, fortemente voluta dalla preside del Liceo Artistico Misticoni Bellisario di Pescara, prof. Raffaella Cocco, ha coinvolto gli studenti delle classi quinte del Misticoni che, in previsione del loro ingresso in cittadinanza attiva e dei nuovi doveri civici che dovranno assumersi, sono stati chiamati a partecipare alla conferenza “E diventammo Repubblica della Nuova Europa” (1943-48), svoltasi presso la Fondazione Pescara Abruzzo giovedì mattina 22 novembre ’18. Ricco e interessante il programma della mattinata che, dopo i saluti del Presidente della Fondazione Brigata Maiella Nicola Mattoscio, ha visto avvicendarsi alcuni autorevoli relatori: il dott. Enzo Fimiani dell’Università di Chieti-Pescara, che ha trattato il tema della Costituzione come esito di un lungo percorso; il dott. Piero Nicola Di Girolamo dell’Università di Teramo, che ha parlato degli assetti politici del dopoguerra; il dott Paolo Evangelisti dell’archivio storico della Camera dei Deputati che ha disquisito della transizione istituzionale e del progetto di costituzione come argomentati dai documenti presenti nell’Archivio storico della Camera dei Deputati. Tra i relatori è stata invitata anche la dott.ssa Beatrice Covassi, purtroppo impossibilitata,  capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea – il cui delicato ruolo consiste nel rappresentare la Commissione europea e il Presidente Jean-Claude Juncker in Italia, interfacciandosi con le Istituzioni, nazionali e regionali, gli stakeholder, i media e i cittadini – che avrebbe dovuto parlare del ruolo della costituzione italiana nella prospettiva europea; Il progetto ha visto il coinvolgimento dei docenti del Dipartimento di Lettere del Liceo e ha coinvolto le classi quinta A,B,D,E,F e H accompagnate dai docenti proff. Desiderio, Di Nicola, Naccarella, De Lca, D’Angelo, Romano, Enimmi, Nicolini, Silvestre,Marino, Pisano,Torchetti, Fusilli, Dell’Elice, Di Nisio, Spalazzi. Una mattinata intensa per gli studenti che hanno saputo apprezzare il prezioso contributo offerto dalla scuola per il loro futuro di cittadini pensanti e responsabili.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi