fbpx

GRANDE ATTESA PER IL GRANDE RITORNO DELLA LIRICA A PESCARA

Venerdì 5 maggio la Traviata sarà di scena al Teatro Massimo

Martedì 2 maggio alle ore 11,30 in Sala Giunta verrà presentato il gran ritorno della lirica a Pescara, con l’opera La Traviata di Giuseppe Verdi, che verrà rappresentata venerdì 5 maggio al Teatro Massimo di Pescara a partire dalle ore 21, secondo il libretto di Francesco Maria Piave, tratto dal romanzo La Signora dalle camelie di Alexandre Dumas (figlio). Sul podio il M°Jacopo Sipari di Pescasseroli che darà al capolavoro verdiano una lettura pulsante e vitalistica e la firma del grande regista italiano Alberto Paloscia. Affiancherà il Regista Alberto Paloscia, l’Aiuto regista Matteo Anselmi – Direttore di scena sarà Franco Prunotto. Il programma che sarà anticipato il prossimo 3 maggio da un flash mob che si terrà a Piazza della Rinascita, sarà presentato in conferenza dall’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo, da Angelica Frassetto Presidente Società Culturale Artisti Lirici Torinese “Francesco Tamagno”, motore dello spettacolo, dal consigliere Tonino Natarelli.

GRANDE ATTESA PER “LA TRAVIATA” AL TEATRO MASSIMO DI PESCARA
Appuntamento con la grande Opera Lirica venerdì 5 maggio 2017 ORE 21,00

TEATRO MASSIMO DI PESCARA
VENERDI’ 5 MAGGIO ORE 21

LA TRAVIATA
Opera Lirica di Giuseppe Verdi, Libretto di Francesco Maria Piave, tratta dal romanzo La signora delle camelia di Alexandre
Direttore: JACOPO SIPARI DI PESCASSEROLI
Regia: ALBERTO PALOSCIA
Coro Lirico d’Abruzzo
Orchestra AFO Abruzzo Festival Orchestra
Aiuto regista Matteo Anselmi – Direttore di scena Franco Prunotto
Organizzazione artistica ANGELICA FRASSETTO

COMUNICATO STAMPA
“La Traviata”, Melodramma in tre atti su libretto di Francesco Maria Piave, tratto dal romanzo La Signora dalle camelie di Alexandre Dumas (figlio), sarà messo il scena venerdì 5 maggio alle ore 21,00 al Teatro Massimo di Pescara
Sul podio il M°Jacopo Sipari di Pescasseroli che darà al capolavoro verdiano una lettura pulsante e vitalistica e la firma del grande regista italiano Alberto Paloscia.
Affiancherà il Regista Alberto Paloscia , l’Aiuto regista Matteo Anselmi – Direttore di scena sarà Franco Prunotto.

“La Traviata” è un grande capolavoro verdiano, una delle sue opere più rappresentata al mondo. Opera che molti pensano di facile realizzazione, viceversa i protagonisti non devono solo avere determinate tipologie vocali, ma anche grandi doti interpretative. Per questo motivo l’Impresa Lirica Coop “Francesco Tamagno” che vede al vertice la Presidente Angelica Frassetto organizzatrice artistica dell’evento, proporrà al pubblico degli interpreti che, se pur giovani, vantano anche una frequentazione teatrale.
Di seguito il cast:
Valentina Iannone, soprano interpreterà Violetta Valery, artista, che ha vinto concorsi e premi internazionali e che in questo ruolo a potuto avere conclamate ovazioni.
Giuseppe Raimondo, tenore interpreterà Alfredo Germont, questo giovane artista ha già cantanto ruoli importanti ed oltre alla bellezza della voce, vanta indubbie doti interpretative.
Giancarlo Ceccarini, baritono interpreterà Giorgio Germont. ha un curriculum artistico cresciuto negli applausi dei maggiori teatri Europei e Internazionali.
Teresa Gargano, interpreterà Flora Bervoix
Nicola Vocaturo, interpreterà Gastone Visconte de Letorierès
Laura Surricchio, interpreterà Annina
Alessandro Ceccarini, interpreterà il Dottor Grenvil
Vittorio Prudente, interpreterà il Barone Douphol.
Pietro Pino, interpreterà Giuseppe
Alessandro Spadano, interpreterà il Commissioniere
Sul podio del teatro Massimo di Pescara il direttore Jacopo Sipari di Pescasseroli che dirigerà l’orchestra “AFO Abruzzo Festival Orchestra”, questo giovane direttore, ha già una solida e valida esperienza infatti è direttore principale ospite della Fondazione Festival Pucciniano; direttore stabile dell’Orchestra Sinfonica Marco Dall’Aquila e direttore artistico del Festival Internazionale di mezza estate .
Il Coro Lirico d’Abruzzo è diretto dal Maestro Fabio D’Orazio.
Parteciperà la scuola di Danza Binario 3d. Le coreografie sono di Francesca Leone e Marianna Bellicano

Soggetto dell’opera è l’amore di un giovane di ottima famiglia Alfredo Germont, per una cortigiana alla moda, Violetta Valery. Trascinata da una passione sana e profonda fuori dal suo equivoco mondo, Violetta si rifugia con Alfredo in una casetta di campagna; ma in quella stessa casa il padre di Alfredo si fa segretamente annunciare alla giovane. Il vecchio comprende la sincerità del suo amore, ma anche Violetta deve capire che esso costituisce un ostacolo per la vita e per l’avvenire di Alfredo. A Violetta si chiede il grande sacrificio: essa si arrende e fugge. Alfredo, che non sa nulla, crede la donna stanca di lui e desiderosa di una più remunerativa relazione. La ritrova a Parigi durante una festa, in compagnia di un ricco barone e, disperato, le getta in faccia dinanzi a tutti una forte somma appena vinta al gioco, dichiarando di essersi sdebitato con lei. La donna non regge all’affronto e la sua salute, già cagionevole, ne viene per sempre distrutta. La malattia prende forma rapida e Alfredo, che ha saputo la verità dal padre, giunge appena in tempo per raccogliere, al letto di morte dell’amata, il suo ultimo respiro

PER INFO: Per informazioni : liricatamagno.to@gmail.com 333/4985433
INTERI NUMERATI:
Platea e Barcacce € 25,00 + prevendita
Galleria € 20,00 + prevendita
RIDOTTI NUMERATI:
Under 21 e Over 65: Platea e barcacce € 15,00 + prevendita
Galleria € 10,00 + prevendita

Riduzione ai portatori di handicap deambulanti e agli accompagnatori dei disabili non deambulanti
e a tutte le associazione del territorio
Omaggio ai bambini sino ai 6 anni senza diritto al posto a sedere