fbpx

GRANDE SUCCESSO DI ROSAMARA, SPETTACOLO CHE LASCIA IL SEGNO

In occasione della Giornata Internazionale dei Diritti del Migrante la rassegna Musica e Società ha presentato lo spettacolo di teatro musicale Rosamara – Storie di donne migranti, con l’attrice e cantante italo somalo Saba Anglana, impegnata in prima linea nelle questioni dell’immigrazione, la pescarese Tiziana Di Tonno e l’Orchestra Femminile del Mediterraneo, diretta da Antonella De Angelis.

Rosamara è una storia suggestiva e incalzante di due donne vissute in epoche differenti, che affrontano il viaggio in cerca di una vita migliore. La prima è siciliana, Rosa, partita per l’America i primi del Novecento durante il primo grande fenomeno dell’emigrazione, l’altra è Amara, una giovane eritrea di oggi costretta a lasciare il proprio Paese in cerca del suo amore. Un dialogo speculare al femminile in cui le attrici si incontrano solo alla fine in uno spazio onirico e senza tempo. La salvezza di Amara è il suo strabismo, la forza e la condanna di Rosa il pensiero fisso per suo amato figlio.

Due storie di donne che a distanza di un secolo vivono lo stesso fenomeno dell’emigrazione e che alla fine dovranno fare i conti anche con la diseguaglianza che colpisce spesso l’universo femminile. Il testo è dello scrittore e drammaturgo Roberto Melchiorre ed è interpretato da due bravissime attrici che hanno saputo cogliere gli aspetti salienti di Rosa e Amara, dopo aver letto, incontrato e ascoltato le vicende di tante donne di ieri e oggi.

L’Orchestra Femminile del Mediterraneo è stata la terza protagonista della storia in una superba  interpretazione del mare, ha regalato atmosfere magiche e suoni tipici del Sud del mondo in maniera impeccabile. Antonella De Angelis, oltre a dirigere con un tocco infallibile e raffinato, dalle proporzioni perfette e dal suono avvolgente e frusciante come un folulard di seta ha curato le percussioni e il ritmo in alcuni momenti salienti delle due attrici. Coinvolgenti le musiche di Arvo Part, Giovanni Sollima, Saba Anglana e Fabio Barovero. Le scenografie semplici ma efficaci di Francesco Vitelli hanno impreziosito lo spettacolo, gli arrangiamenti di Antonella De Angelis e Walter Gaeta sono stati efficaci e precisi. La regia di Anglana, De Angelis, Di Tonno e di Alessandra Portinari anche in questo spettacolo è stata tutta al femminile. Una pièce toccante, magnetica, a lungo applaudita dal pubblico rapito in poco più di un’ora da tante emozioni.  

Le due attrici hanno dimostrato dall’inizio alla fine grandi qualità: l’abruzzese Tiziana Di Tonno, con grande bravura si è cimentata in un ruolo molto profondo, recitando e cantando con accento siciliano, Saba Anglara, nel ruolo di Amara ha dimostrato le sue eccezionali qualità canore, oltre che recitative. Rosamara è una pièce che aiuta a cogliere in maniera diversa il mondo delle migrazioni, dopo aver visto lo spettacolo ogni migrante non sarà più considerato un numero, ma una persona che vive emozioni, capace di regalare grazie al proprio viaggio una storia da raccontare. Una rappresentazione che lascia il segno.

Un plauso alla Fondazione Dean Martin, una realtà nata per promuovere iniziative e ricerche volte a valorizzare, tramandare, diffondere e conservare il patrimonio culturale, artistico, storico del fenomeno dell’emigrazione che anche questa volta ha organizzato l’evento. Durante lo spettacolo è stato illustrato il progetto “Il sorriso nel cuore” dell’Associazione I Colori della Vita , per l’acquisto di parrucche e protesi mammarie a favore di pazienti oncologiche ed è stata effettuata una raccolta fonti per l’associazione.

unnamed-2 unnamed-3

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi