fbpx

Grandi numeri per Gal e Dintorni, la prima iniziativa di promozione “Tour Terreverdi Teramane”

CINQUE TOUR NELLE COLLINE TERAMANE TRA BORGHI, ABBAZIE E TERRE DEL GUSTO

Per attrarre nuovi flussi turistici cinque itinerari tematici volti a potenziare l’offerta turistica dell’area teramana, tra agosto e settembre, il GAL Terreverdi Teramane, ha organizzato 5 mini tour” per presentare in anteprima a giornalisti, blogger, influencer e tour operator alcuni percorsi che il GAL, con la sua direttrice Rosalia Montefusco e gli operatori locali, stanno progettando con l’intento di attrarre nuovi flussi turistici. L’iniziativa, denominata Gal e Dintorni, è stata realizzata dal GAL Terreverdi Teramane nell’ambito della Rete del turismo sostenibile “Tour Terreverdi Teramane a margine della rassegna Concerti delle Abbazie, organizzata annualmente dall’Associazione Culturale Luzmek.

Il concept degli itinerari si è rivelato uno strumento capace di avviare una nuova e più attiva narrazione del territorio che ha tutti i requisiti per promettere ai futuri turisti fruitori di vivere una esperienza coinvolgente ed emozionante.

Gli itinerari presentati, che per l’inaugurazione hanno registrato 416 partecipanti ai 5 eventi, con 48 giornalisti coinvolti tra testate locali, nazionali e di settore; 11 blogger e 3 tour operator, sono solo un assaggio della futura esperienza turistica che sarà a disposizione del vasto pubblico entro il 2023.

Con i “mini-tour” è stato compiuto il primo passo concreto per raffinare l’offerta turistica attuale e adesso si continua a lavorare per accogliere i visitatori e consentire presto a tutti di scoprire i luoghi più rappresentativi del territorio, tra la rara bellezza paesaggistica e il ricco valore artistico, culturale ed enogastronomico”- commenta il Presidente del Gal Pasquale Cantoro.

Fulcro di suggestive visite guidate, esposizioni, spettacoli d’eccezione e ricercate degustazioni a base di eccellenze enogastronomiche a cura di 31 produttori locali e 4 pro loco, i “mini tour” hanno condotto gli “ospiti” alla scoperta dei territori di Cellino Attanasio, Montepagano (Frazione di Roseto degli Abruzzi), Morro d’Oro, Mosciano Sant’Angelo e Mutignano (Frazione di Pineto).

Cellino Attanasio

Cinque le aziende agricole visitate (Agricola Partenopea di Cellino Attanasio, Cantina Mazzarosa Devincenzi di Roseto degli Abruzzi, Frantoio Montecchia di Morro d’Oro, Gennaro Pigliacampo di Mosciano, Tenuta Sant’Ilario di Pineto) e cinque i gioielli artistico-architettonici incontrati: il Convento di Cellino Attanasio, la Chiesa della SS Annunziata di Montepagano, l’Abbazia di Santa Maria di Propezzano, il Convento Santi Sette Fratelli di Mosciano e l’Auditorium di S. Antonio di Mutignano di Pineto.

Montepagano

Un modello di coprogettazione ben riuscito che, dopo un’interessante opera di confronto e di concertazione con gli operatori locali, si è tradotto in un’attività di scoperta di patrimoni materiali e immateriali inediti nell’area e che concretizzerà idee, proposte e suggerimenti in itinerari che permetteranno di coniugare turismo lento e attivo, immersi tra paesaggi rurali, all’insegna dell’enogastronomia teramana.

Morro d’Oro

Grazie al lavoro svolto, nel prossimo futuro, i viaggiatori potranno godere di cinque nuovi itinerari che li condurranno “A Passeggio tra le DOC e le DOCG”, per vivere l’intensità dei colori e dei sapori dei prodotti enologici tra cantine e borghi medievali; oppure tra “I Sentieri del gusto” che si snoderanno in territori di bassa collina, tra i fiumi Tordino e Vomano; o ancora “Tra il mare e le dolci colline” attraverso bellezze artistiche e la ricchezza di un olio extravergine di oliva DOP come il Pretuziano delle Colline Teramane; andando poi “A spasso nel tempo” tra gli splendidi paesaggi naturali e gli incantevoli borghi sospesi tra la costa e le colline teramane; per ammirare infine i tesori della “Valle dei giganti di pietra”, con un itinerario il cui centro è la spiritualità accompagnata dallo splendore delle abbazie benedettine romaniche nel cuore delle Terreverdi Teramane.

Mosciano Sant’Angelo

 

Mutignano