fbpx

I favolosi 45 anni delle Donne Biancazzurre

Sono trascorsi 45 anni da quando, il 20 luglio del 1977, Nella Grossi fondò il Pescara Club Donne Biancazzurre insieme a Gina D’Annibale, Simonetta Cetrullo,  Elena Canale, Giuliana Pavone, Antonietta Poggioli, Gabriella Serica, Marisa e Antonietta Di Nino, amiche con cui condivideva la passione per il calcio e per il Pescara.

Oggi il Club Donne Biancazzurre è una realtà solida che unisce circa 100 donne di tutte le età, accumunate dall’amore per il Pescara, dalla fiducia nei valori dello sport e dal rispetto per chi lo promuove e lo pratica, prerogative essenziali per una frequentazione corretta degli stadi. In questi lunghi anni, il club ha seguito l’undici biancazzurro in tutta Italia, portando sugli spalti intere famiglie, allacciando cordiali rapporti con tifosi di altre città(ponendo le basi per la nascita dell’Associazione Nazionale Femminile Sostenitrici Squadre Calcio), ha allestito iniziative di solidarietà, ha organizzato momenti di incontro con dirigenti, allenatori, giocatori e staff tecnico ponendosi come costante figura di sostegno alla squadra, anche nei momenti meno felici.

L’inossidabile Nella Grossi è ancora al comando di questoinarrestabile gruppo di supporter,  prossimamente, si riunirà per celebrare il nuovo, importante traguardo insieme ad una rappresentanza del Pescara. Per dare il via alla festa, si attende  solo il ritorno del Delfino dal ritiro di Palena.
La presidente Nella Grossi, esprime intanto soddisfazione per la longevità della sua creatura: <In quasi mezzo secolo abbiamo assistito a tanti cambiamenti, dalle regole del calcio ai modi di viverlo, all’avvicendarsi di dirigenti e fortune. Abbiamo assistito alla nascita e, con dispiacere, alla fine di tanti club amici in città. La continuità che siamo riusciti a dare alla nostra attività è la dimostrazione dell’ attaccamento ai colori del Pescara, della determinazione che noi donne abbiamo quando crediamo fortemente in qualcosa. All’interno del club ci sono stati e ci saranno naturali avvicendamenti generazionali ma noi saremo sempre accanto ai biancazzurri, dentro e fuori lo stadio, a fare il tifo ed a promuovere i valori in cui crediamo da 45 anni. Oggi il mio pensiero va alle socie che non ci sono più, fondamentali per quello che siamo oggi, ringrazio tutta la nostra compatta famiglia al femminile e tutti coloro, la Pescara Calcio in primis, che ci hanno accompagnato attraverso i nostri primi 45 anni>.