fbpx

I gelati al gusto del mare e della letteratura

Da  domani alle  20:30, tornano i “Gelati letterari” sulla terrazza del complesso balneare La Playa, in piazza Le Laudi. Si tratta del primo appuntamento di una serie che andrà avanti, a cadenza settimanale, fino all’11agosto. La formula dell’iniziativa,  promossa dall’associazione “I Borghi della riviera dannunziana” e sostenuta dall’assessorato alla Cultura del Comune di Pescara, è quella del salotto culturale aperto a scrittori, artistici e musicisti che avranno la possibilità di presentare i propri lavori alla presenza del pubblico che viene coinvolto e reso partecipe. Il programma delle attività dell’associazione “I Borghi della riviera dannunziana” per l’anno 2022 è stato presentato questa mattina nel corso di un incontro presso gli uffici dell’assessorato alla Cultura di Palazzo di città, cui hanno preso parte la titolare della delega alla Cultura Maria Rita Carota, il presidente de “I Borghi della Riviera dannunziana” Antonio Fagnani  (accompagnato da Maria Pellicciotta, Antonietta Aulicino, Maria Baldacci e Rossella Del Rosso) e l’editore Marco Solfanelli  (Tabula Fati).

<Come assessorato – ha detto Maria Rita Carota – nei Gelati Culturali abbiamo visto un’opportunità per divulgare cultura, promuovere la nostra città,  favorire la socialità e il benessere delle persone. Ringrazio quindi l’associazione che ancora una volta quest’anno ci offre la possibilità di realizzare un’iniziativa utile e costruttiva per la nostra comunità. Ringrazio inoltre Sandro Lemme de La Playa che ci ospita in uno scenario certamente suggestivo. I Gelati letterari rinforzano anche il ruolo degli editori, e qui abbiamo Marco Solfanelli, senza i quali non sarebbe possibile fare opera divulgativa e scoprire i nostri migliori talenti, tanto è vero che siamo molto impegnati come amministrazione a rafforzare la Rete permanente per la promozione del libro e della lettura>. 

Giovedì prossimo, per la prima data del calendario di eventi, saranno presentate le recenti pubblicazioni degli autori Andrea La Rovere (“Incipit”), Domenico Di Carlo (“Nella morsa della Giustizia”) e dell’ex sindaco di Alanno Giovanni Assetta che presenterà il libro “Il Capostazione”.

Complessivamente saranno 52, fino ad agosto, gli autori che impreziosiranno le serate a contatto con l’arte e la cultura. Una chicca di quest’anno sarà anche un concorso di poesia al quale possono partecipare tutti coloro che lo desiderano senza alcuna quota di iscrizione.

< Ci tengo a sottolineare – ha detto il presidente Antonio Fagnani – l’importanza che per noi riveste coinvolgere i giovani delle scuole. Quest’anno torneremo all’inizio della stagione scolastica, dopo i problemi avuti a causa della pandemia, con i ragazzi delle quinte elementari del 5° e 6° comprensivo, rispettivamente con i progetti “Poeta anch’io” e “Anch’io ci voglio provare”. Sono anche altre le iniziative che abbiamo in programma  nel corso dell’anno, quali “Incontro di poesia al carcere” e il percorso poetico-letterario “Nei pachi della città”>.