fbpx

ICO PREMIA LA SICUREZZA

A celebra la giornata della sicurezza condividendo con i suoi dipendenti i riconoscimenti ricevuti negli ultimi anni che sanciscono l’attenta opera di prevenzione svolta all’interno degli stabilimenti dell’azienda.  La ICO, nata nel 1952 con la lavorazione del cartone ondulato, ha cominciato sin da subito un percorso di crescita che l’ha portata allo stato attuale a ricoprire un ruolo di primissimo piano tra gli scatolifici italiani. ICO è l’unica azienda italiana ad avere, in uno stesso stabilimento, l’intero ciclo produttivo della produzione di carta, cartone e scatole. La recente acquisizione dello stabilimento di Alanno (ex Kimberly Clark) per la produzione di carta tipo tissue di alta qualità è l’ultimo passo compiuto dall’azienda nella direzione di un crescente consolidamento nel territorio usando le opportunità e le risorse che esso offre. La giornata della sicurezza della ICO giunge dopo l’ottenimento dei riconoscimenti della Fondazione “Giuseppe Lazzareschi” nell’ambito del Progetto Sicurezza “Obiettivo Zero”. Nello stabilimento di Alanno della Ico i dirigenti dell’azienda hanno consegnato  un orologio a tutti i dipendenti per celebrare il tempo trascorso senza – fortunatamente – aver registrato infortuni negli stabilimenti.  L’appuntamento è stato trasmesso in diretta streaming presso gli stabilimenti di Alanno, Foggia, Pianella e San Giovanni Teatino e on line sul sito www.ico.itSi tratta di una iniziativa che segue il conseguimento del premio sulla sicurezza sul lavoro da parte della Fondazione “Giuseppe Lazzareschi”. L’Ente, patrocinato dalla Presidenza della Repubblica, da anni assegna il premio “Progetto Sicurezza – Obiettivo Zero” per la riduzione degli infortuni sul lavoro nelle aziende cartarie italiane. L’iniziativa ha come obiettivo quello di diffondere la cultura della sicurezza nel settore cartario. Oltre 100 aziende hanno partecipato alla precedente edizione del premio.  All’appuntamento di Alanno hanno preso parte Marinella Sclocco, Assessore regionale al lavoro, Paolo Primavera, Vicepresidente Confindustria Abruzzo, Paola Durastante, Responsabile INAIL Provincia di Pescara, Angelo Del Carlo, Direttore Fondazione Giuseppe Lazzareschi, Mauro Tedeschini, Direttore del quotidiano “Il Centro”, Leonida Lancia, Presidente ICO, Manlio Cocchini, A.D. ICO.  «Siamo molto soddisfatti di questo riconoscimento – ha dichiarato Leonida Lancia, Presidente ICO – e abbiamo voluto condividere con i nostri lavoratori questo traguardo con una giornata dedicata in particolar modo al loro impegno e alla loro costanza nell’azione di prevenzione nell’attività di ricerca della massima sicurezza sui luoghi di lavoro. È un percorso nel quale è fondamentale la collaborazione di ciascuno stabilimento e all’interno di questi, di ognuno dei lavoratori che quotidianamente operano nella produzione». «Investire sulla sicurezza è uno degli investimenti migliori che una azienda può fare al suo interno  – ha detto il vicepresidente regionale di Confindustria, Paolo Primavera – perché hanno un ritorno a medio e lungo termine non solo di carattere sociale ma anche di carattere economico. Il tema della sicurezza deve essere trattato nelle scuole per far comprendere che è un valore». Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore regionale al Lavoro, Marinella Sclocco. «Lavorare in sicurezza fa lavorare meglio – ha detto l’assessore – e quindi aumenta la produttività. La promozione di corsi di formazione sulla sicurezza è tra le priorità della nostra azione di Governo».  All’appuntamento di Alanno hanno preso parte Marinella Sclocco, Assessore regionale al lavoro, Paolo Primavera, Vicepresidente Confindustria Abruzzo, Paola Durastante, Responsabile INAIL Provincia di Pescara, Angelo Del Carlo, Direttore Fondazione Giuseppe Lazzareschi, Mauro Tedeschini, Direttore del quotidiano “Il Centro”, Leonida Lancia, Presidente ICO, Manlio Cocchini, A.D. ICO

premiazione big

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi