fbpx

IL CONVEGNO NAZIONALE ASL A CHIETI

Codici di priorità, strumento efficace per filtrare la domanda di prestazioni e snellire le liste di attesa: è questo il tema del convegno nazionale dal titolo «L’applicazione delle classi di priorità per la riduzione dei tempi di attesa» organizzato per giovedì prossimo, 29 gennaio, dalla Asl Lanciano Vasto Chieti. L’appuntamento è dalle ore 8.30 presso l’Auditorium del Rettorato dell’Università “Gabriele d’Annunzio” di Chieti. All’incontro era prevista la presenza, tra gli altri, del Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, la quale non potrà tuttavia intervenire a causa del concomitante avvio delle votazioni in Parlamento per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica. «Sarà un invito per gli operatori – spiegano gli organizzatori del convegno – a una riflessione sulle criticità e su eventuali prospettive nell’utilizzo delle classi di priorità quale strumento per il contenimento dei tempi di attesa in sanità. Per molte regioni italiane, e anche per l’Abruzzo, il tema dei tempi d’attesa rappresenta uno dei problemi maggiormente avvertiti dai cittadini e la riduzione dei tempi d’attesa per le prestazioni sanitarie è uno degli obiettivi prioritari del Servizio Sanitario Nazionale e Regionale. L’importanza del miglioramento della qualità dei servizi, della promozione dell’appropriatezza delle prestazioni e la garanzia dell’unitarietà del Sistema Sanitario sono al centro della nostra attività, come previsto dal Patto per la Salute 2014, e pertanto le diverse esperienze sul territorio nazionale si confronteranno per contribuire a diffondere nuovi modelli culturali in sanità che puntino a migliorare la performance del sistema senza pregiudicarne l’equità. L’attualità della tematica delle “classi di priorità” quale strumento di gestione della liste d’attesa, che anima il dibattito internazionale della comunità professionale, rappresenta un elemento di attrazione delle best practice italiane che partecipano all’evento».

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi