fbpx

“IL FRUTTO DI UNA SINFONIA UMANA ED ARTISTICA”

Torna sul palco del Flaiano in veste di direttore-solista il pianista tedesco Alexander Lonquich, graditissimo ospite del Colibrì Ensemble. Si tratta di uno degli interpreti più affermati ed eclettici del panorama internazionale. Oltre ad aver vinto – a soli 16 anni – il concorso Casagrande dedicato a Schubert, il maestro ha ricevuto importanti riconoscimenti dalla critica internazionale quali il Diapason d’Or, il Premio Abbiati e il Premio Edison.
Appuntamento di gran classe dunque domani sera alle 21 al Flaiano di Pescara, Lungomare Colombo. In programma il Concerto per pianoforte e orchestra n.2 op.21 di Chopin, la Sinfonia n.4 op. 90 “Italiana” (versione del 1834) di Mendelsshon e l’Après-midi d’un faune di Debussy. Biglietto 20€ o in abbonamento, incluso consueto aperitivo di benvenuto. Per info 328/3638738 oppure visitate il sito www.colibriensemble.it.
Similmente alla storica collaborazione con l’Orchestra da Camera di Mantova – con cui Lonquich ha svolto un lavoro di ricerca e approfondimento sull’integrale dei Concerti per pianoforte e orchestra di Mozart – il noto musicista ha instaurato un rapporto continuativo con il Colibrì Ensemble, ormai destinato a durare ed evolversi negli anni in virtù di una sintonia umana ed artistica maturata per entrambe le parti.
Qui un video-commento: www.youtube.com/watch?v=ghyCC15wZPA

Esibitosi nelle più importanti sale da concerto in Europa, Stati Uniti, Giappone nonché nei più famosi teatri italiani con prestigiose orchestre – la Royal Philharmonic Orchestra, la Deutsche Kammerphilharmonie, la Camerata Salzburg, la Mahler Chamber Orchestra, l’Orchestre des Champs-Elysées, la Filarmonica della Scala di Milano e l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia – Lonquich sarà domani sera nelle Marche per una replica del concerto al Teatro La Perla di Montegranaro, sempre in compagni del Colibrì di Pescara.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi