fbpx

La cattedrale di Atri e altri motivi per visitare la città

cattedrale di atri

La cattedrale di Atri è forse il monumento più iconico di questa cittadina d’arte nel cuore dell’Abruzzo. Atri è un borgo con una storia illustre alle spalle: da sempre colonia romana è rimasta poi al centro di scambi commerciali e di potere. Oggi è nota come la città ducale perché a lungo dominata dai duchi d’Acquaviva. 

Ha dato i natali a personaggi che hanno cambiato la storia, come l’Imperatore Romano Adriano e il generale dei Gesuiti Claudio Acquaviva, in un periodo storico in cui la Compagnia Gesù esercitava un potere davvero esteso in Europa e nelle Americhe da poco scoperte.

La cattedrale di Atri, la basilica di Santa Maria Assunta

Costruita in stile romanico tra il 1206 e il 1305, la cattedrale di Atri è testimone della lunga storia di questa città ducale. 

Per la sua bellezza e la sua importanza storica, la basilica, intestata a Santa Maria Assunta, è monumento nazionale.

All’interno della cattedrale di Atri si possono apprezzare numerosi affreschi tra i quali quelli di Andrea De Litio, un importantissimo artista del rinascimento italiano. Infatti per tutto il dominio degli Acquaviva, Atri si è dotata di opere d’arte in tutti i palazzi e le chiese.

Parte delle opere sono oggi visitabili nel Museo Capitolare annesso alla cattedrale.

Atri e le rovine romane

All’interno della cattedrale, sotto l’altare, un pexiglass scopre i resti delle terme romane con una vasca esagonale. E in effetti la cattedrale poggia su un’antica cisterna romana.

Visitando il chiostro della cattedrale, è possibile ammirare i resti di mosaici latini e capitelli.

Non lontano dalla cattedrale, si vedono ancora i pochi resti di un teatro romano. Al mare, all’altezza di Torre Cerrano, invece, vi sono le rovine dell’antico porticciolo commerciale di Hatria, attivo già ai tempi di Roma.

Altri motivi per visitare la città ducale

Tra i luoghi più apprezzati dai visitatori:

  • il teatro, una vera e propria bomboniera di fronte la cattedrale. Piccolo ma suggestivo!
  • i numerosi musei, a partire dal Museo Capitolare
  • il palazzo ducale, sede del municipio che spesso ospita mostre e eventi di pregio
  • la villa comunale, amata come luogo di passeggio con uno splendido belvedere.
ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi