fbpx

La FIALS emana un comunicato riguardo la chiusura del soggiorno per anziani Nazareth, in piazza Garibaldi a Pescara

Il 12 marzo, nel corso di un incontro con la fondazione Papa Paolo VI° per discutere tematiche relative al personale, siamo stati informati che il soggiorno per anziani Nazareth di piazza Garibaldi a Pescara è in fase di chiusura.

Come sindacato FIALS – Federazione Italiana Autonomie Locali e Sanità intendiamo esprimere il nostro sconcerto per la notizia di questa chiusura.

Chiudere il Nazareth e dover spostare gli ospiti in altre strutture comporterebbe che conoscenti e familiari – che oggi possono agilmente visitare le persone ospitate perché poste al centro della città – dovranno sobbarcarsi trasferimenti e percorrere chilometri per raggiungerli.

Come FIALS siamo inoltre siamo preoccupati per il personale.
Si corre il rischio di perdere posti di lavoro e far scendere – proprio in piena crisi dovuta anche al Covid – i livelli occupazionali in Pescara.
Dovendo ricollocare il personale del Nazareth in altre strutture, infatti, i lavoratori a tempo determinato di tali strutture potrebbe non venir essere confermati.

A ciò aggiungiamo che Pescara, con oltre 100.000 abitanti, non ha strutture dove poter ricoverare persone anziane e perderne una collocata in pieno centro sarebbe grave.

Chiediamo quindi con forza che da subito ci si mobiliti per affrontare la situazione.
Insieme alle Istituzioni quali regione Abruzzo, ASL e Comune dobbiamo trovare soluzioni affinché si salvaguardino sia gli ospiti che il personale.

Gabriele Pasqualone

 

FIALS – www.fialspescara.it