fbpx

LA I EDIZIONE DI K42 ITALIA TRA LE MONTAGNE D’ABRUZZO

Un esordio tra le vette dell’Appennino per una maratona di fama mondiale. Grazie all’impegno della Associazione AISIM, attiva nella cooperazione tra aree montane di Argentina e Italia, alla lungimiranza del Comune di Sant’Eufemia a Majella, piccolo ma attivissimo centro montano ubicato nel Parco Nazionale della Majella, ed al supporto organizzativo della Associazione Ambient&Sport, si realizzerà quest’anno, nei giorni 26 e 27 settembre, la prima edizione della K42 Italia, unica tappa nazionale della prestigiosa K42 Series, il più importante circuito mondiale di maratone e mezze maratone off-road (queste ultime denominate K21 Series), gare di trail running o podistiche su sentieri immersi nella natura. Il circuito, nato nel 2009 sulle Ande argentine, ed in rapida espansione in America, Europa e Africa, vanta un enorme bacino di utenti ed una copertura mediatica massiccia: oltre 60 mila visualizzazioni sulle pagine facebook ufficiali, più di 2 milioni di visite ai siti web ufficiali (www.k42series.com – www.k21series.com), oltre 200 pagine sulla stampa nazionale ed internazionale e oltre 100 minuti di programmazione televisiva. Per il 2015 sono previste 10 tappe della K42 e più di 30 tappe per la K21. Nel 2014 hanno partecipato a queste gare oltre 20 mila corridori provenienti da più di 40 Paesi. Rispetto dell’ambiente, valorizzazione del territorio, amicizia, coraggio, resistenza fisica e perseveranza sono alcuni dei valori su cui si fonda K42 Series e che ogni atleta che taglia il traguardo contribuisce a diffondere. La manifestazione, oltre che di grande risalto per la sua importanza a livello mondiale, rappresenta una grande occasione di visibilità per le aree montane dell’Abruzzo. Il percorso di gara coinvolge il territorio di ben quattro comuni, con Sant’Eufemia a Majella sede ufficiale insieme a Sulmona, Pacentro e Caramanico Terme, e di due Province, Pescara e L’Aquila. Nell’ambito della manifestazione, che prevede anche la disputa della mezza maratona K21 Trofeo Ercole Curino, sono in programma numerose attività collegate, per dare il massimo risalto, oltre che al territorio che ospita l’evento, anche alle relative risorse storiche, culturali, enogastronomiche ed artigianali. Convegni, visite, degustazioni, esposizioni e molto altro, in una occasione unica di essere, per un intero fine settima, il centro mondiale dello sport d’avventura.

locandina K42

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi