fbpx

“LA MARCIA DELLA PACE”

Non solo Patriciello, ma anche Bonanni, Pallottino, Mpaliza, Bolanos Medina, Valentinetti. Un elenco di personaggi impegnati nella vita sociale del nostro Paese, per confrontarsi sulle schiavitù che attanagliano i nostri tempi e trovare delle vie di uscita, dei percorsi di pace. Con questa motivazione l’arcidiocesi di Pescara-Penne ha organizzato per mercoledì 22 gennaio, presso la sala marmi della Provincia di Pescara, un convegno in preparazione della Marcia per la Pace prevista sabato 24 gennaio, dalle 19.30, con partenza da piazza Salotto.

 «Abbiamo voluto riportare la marcia al “centro” della città – spiega monsignor Tommaso Valentinetti, arcivescovo di Pescara-Penne – per celebrare il decimo anno della manifestazione.  Come sempre vogliamo offrire una possibilità di riflessione sul tema del messaggio papale per la pace che quest’anno è “Non più schiavi ma fratelli”. La schiavitù riguarda tutti, perché in qualche modo tutti ci rendiamo schiavi in comportamenti e atteggiamenti e tutti siamo a conoscenza di schiavitù che si perpetuano nella nostra società: nelle relazioni, nel mondo del lavoro, nello sfruttamento delle persone e della loro dignità. Eppure la pace è un traguardo possibile che chiede nuovi stili di vita, solidarietà e quell’impegno a camminare, tante volte, controcorrente».

L’appuntamento, alle ore 18.00, prevede gli interventi di:

  • Maurizio Patriciello, parroco al quartiere Parco Verde in Caivano su “Vangelo dalla Terra dei Fuochi”;
  • Raffaele Bonanni, già segretario generale della CISL su “Il lavoro smobilita l’uomo”;
  • Massimo Pallottino, dell’Area Internazionale di Caritas Italiana su “Diritto al cibo, scelta di pace”;
  • John Mpaliza, l’uomo del Congo che cammina per la Pace suUno sguardo sul mondo: Schiavi della guerra”;
  • Suor Maria del Rosario Bolanos Medina, Suora Oblata del Santissimo Redentore impegnata da più di 20 anni nell’accoglienza di vittime di Tratta suIl dramma della tratta delle donne”;
  • Tommaso Valentinetti, Arcivescovo di Pescara Penne su “10 anni di impegno della Diocesi per la pace”

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi