fbpx

La musica per dire “Mille volte grazie”

Un concerto per dire grazie al personale del reo arto Covid dell’Ospedale Civile di Pescara. “Mille volte grazie”, promosso dalla Fondazione Pescarabruzzo in collaborazione con l’Orchestra Filarmonica di Moscufo & Friends e il Conservatorio di Musica “L. d’Annunzio” di Pescara e’ un modo di esprimere gratitudine ha chi ha aiutato i malati  nei periodi più bui del virus. I cantanti  Piero Mazzocchetti, Nunzio Fazzini, Emanuela Rico, Manuela Navelli, con la direzione del M° Luciano Ferri animeranno la serata in programma domani, 16 dicembre anke 18 al teatro Circus di Pescara.
Il concerto, sostenuto dalla Fondazione Pescarabruzzo, sarà anche l’evento di chiusura dell’anno dedicato alle celebrazioni del trentesimo anniversario delle attività sociali e culturali della Fondazione (1992-2022). Cantanti e musicisti si esibiranno gratuitamente, nel concerto a sostegno del reparto Covid dell’Ospedale “Santo Spirito” di Pescara, la musica che ringrazia la sanità e gli operatori impegnati nella lotta contro il Covid. Infatti, tutti i contributi del pubblico che verranno raccolti a margine dell’evento saranno devoluti al reparto Covid.
Presenterà la serata la giornalista, Mila Cantagallo, con gli interventi introduttivi del Presidente della Fondazione Pescarabruzzo, Prof. Nicola Mattoscio, del Sindaco di Pescara, Carlo Masci, dell’Assessore regionale alla Sanità, Nicoletta Verì, del Prof. Giustino Parruti, Direttore dell’U.O.C. di Malattie Infettive e del “Covid Hospital” dell’Ospedale “Santo Spirito” di Pescara.
In occasione del concerto verrà presentato il CD “Filarmonica di Moscufo & Friends” che raccoglie brani di indiscutibile e intramontabile bellezza quali: Core ’ngrato (Cordiferro-Cardillo), Musica proibita (Gastaldon), Non ti scordar di me (Fumò-De Curtis), Valzer N.2 (Sostakovic), Veinte anos (Vera), Anema e core (Manlio-D’Esposito), Tace il labbro (Lehàr), Mamma (Cherubini-Bixio), Un bacio a mezzanotte (Garinei-Giovannini-Kramer), Besame mucho (Torres), Tu sì ‘na cosa grande (Gigli-Modugno), O sole mio (Capurro-Di Capua), La vita è bella (Piovani) interpretati da Giò Di Tonno, Piero Mazzocchetti, Nunzio Fazzini, Emanuela Rico, Manuela Navelli.
Il nucleo storico della Filarmonica a plettro di Moscufo, diretta dal M° Luciano Ferri, è stato integrato dai giovani Allievi del Conservatorio di Musica “L. d’Annunzio” creando così un organico orchestrale composito, formato da professionisti e non, unito dalla causa solidaristica e sociale che li ha coinvolti tutti in un corale “Grazie” in musica.
«A futura memoria, per non rendere vana la sofferenza, il dolore e la perdita di vite umane a causa della pandemia da Covid-19, si ringrazia con riconoscenza e pubblicamente l’intero personale del Reparto Covid dell’Ospedale Civile di Pescara, con le note musicali di un complesso composto da musicisti, professionisti e non, e dalle voci di celebri cantanti, uniti dal comune sentire collettivo di affetto nei confronti dei sanitari, che si sono spesi fino allo stremo per prendersi cura dei pazienti anche dal punto di vista emotivo. Ogni famiglia è stata toccata con più o meno dolore. Per questo siamo tutti uniti nel  ricordo nel donare, con la nostra presenza e con il nostro contributo, un segno di sostegno e vicinanza. Il 16 dicembre è anche occasione per concludere degnamente l’anno che celebra i 30 anni dalla nascita della Fondazione Pescarabruzzo, con un concerto ed un cd che augurano il meglio alla nostra comunità alla Vigilia di Natale, in linea con la storia pluricentenaria di solidarietà e mecenatismo dalla quale ha avuto origine l’Istituto, fin dal 1871 con la Cassa di Risparmio di Credito Agrario di Loreto Aprutino, di cui la Fondazione è interprete e testimone», ha dichiarato il Presidente della Fondazione Pescarabruzzo, Nicola Mattoscio.

L’ingresso al concerto è libero fino ad esaurimento posti, i contributi che verranno raccolti a margine dell’evento saranno devoluti al reparto Covid dell’Ospedale Santo Spirito.