fbpx

LA PRIMA PISTA CICLABILE A SAN GIOVANNI TEATINO

Arriva a San Giovanni Teatino la prima pista ciclabile: un percorso di circa ?xml:namespace prefix = st1 ns = “urn:schemas-microsoft-com:office:smarttags” /4 km che da via D’Azelio, accanto a Piazza Municipio, porterà i ciclisti in piena sicurezza fino alle scuole di Dragonara. Tutto questo grazie a un finanziamento regionale di 600 mila euro, con il 50% a carico del comune (la somma include 30 mila euro per la sicurezza stradale). La realizzazione del progetto, depositato in questi giorni, sarà anche l’occasione per effettuare alcune modifiche all’organizzazione stradale, attualmente rischiosa in alcuni tratti. Si è scelto di lasciare i posti auto, nelle aree a ridosso degli esercizi commerciali, garantendo la sicurezza dei ciclisti. Dopo l’approvazione del progetto definitivo, nel nuovo anno si terrà la gara d’appalto: i lavori partiranno probabilmente entro la primavera 2015. “Oggi San Giovanni Teatino è un comune totalmente privo di piste ciclabili” spiega il sindaco Luciano Marinucci. “E’ un’anomalia, considerando che tutta Sambuceto è pianeggiante: uno degli obiettivi fondamentali della mia amministrazione è cambiare rotta e questo primo cantiere rappresenta solo un punto di partenza”. La pista è inizialmente non segnalata per non penalizzare i negozi su via D’Azelio: il percorso vero e proprio parte in via Mazzini per poi toccare via Ricasoli, via Giulio Cesare, Via Vittorio Emanuele e interrompersi alla rotatoria di Dragonara. “In questo punto si proseguirà da pedoni” chiarisce il sindaco “sono state studiate varie soluzioni, ma non c’era una maniera alternativa di garantire la sicurezza”. In via Dragonara la pista continua al centro, integrandosi con la passeggiata già esistente, fino a raggiungere le scuole. Non mancheranno l’inserimento di nuovo verde e di arredi urbani.  “La pista collegherà il centro con Dragonara” aggiunge l’assessore Massimiliano Bronzino “con una deviazione fino alla cittadella dello sport, che ogni settimana viene raggiunta da migliaia di utenti. Questo progetto andrà a creare un anello con una successiva pista ciclabile, la cui realizzazione è prevista a spese di Energia Verde: da Dragonara, i ciclisti potranno proseguire lungo l’asse fluviale e pedalare fino a Pescara”.

pista_ciclabile_Dragonara

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi