fbpx

LA PROPOSTA DELL’ISTITUZIONE DELLA BIBLIOTECA PER TUTTI I MOSCUFESI

Il consiglio comunale di Moscufo ha accolto con il voto favorevole di tutti i consiglieri la proposta presentata dal gruppo consiliare Moscufo “Cambiaverso , relativo alla istituzione della biblioteca comunale per tutti i Moscufesi. Un consiglio partecipato che ha visto la presenza dei ragazzi delle classi prima E e prima F  della scuola secondaria di primo grado Giacomo Leopardi di Moscufo, con i relativi insegnanti. e in particolare la professoressa Rosalba Fagiani sensibile a queste iniziative fondamentali per il futuro delle nuove generazioni. Dopo la lettura della delibera il capo gruppo Domenico Ferri ha evidenziato che <nella comunità moscufese si è avvertita la necessità di istituire una biblioteca comunale per assicurare al cittadino il diritto costituzionale all’informazione, alla documentazione e alla formazione permanente, strumenti indispensabili per la crescita , sociale e culturale di ogni paese>. Con un gesto simbolico ogni alunno ha consegnato nelle mani degli amministratori un libro come primi tasselli di un grande mosaico per la costituenda biblioteca. L’iniziativa e’ partita dal mese di luglio dai consiglieri di minoranza Domenico Ferri, Rocco scorrano, Valerio D’Intino e Benedetta Di Marzio in collaborazione con il responsabile del dipartimento cultura del PD, l’Avv. Loris Di Giovanni. I cittadini di Moscufo hanno risposto con il loro spontaneo e gratuito conferimento, superando di gran lunga le aspettative degli organizzatori. Oltre ai suddetti hanno dato il loro contributo anche associazioni ed enti, tra questi la Biblioteca Provinciale di Pescara, diretta dal Prof. Enzo Fimiani, “Form-Art”. associazione culturale di Pescara che è quella che ha versato il maggior contributo in termini di volumi grazie all’interessamento del presidente Mimmo Valente e di Adelchi De Collibus, e la biblioteca del “Museo delle Genti d’Abruzzo” grazie alla generosità del Presidente Ermanno De Pompeis. Secondo il capogruppo ferri < ad oggi i libri raccolti ammontano a circa  4.000, e saranno interamente donati al Comune di Moscufo, nell’intenzione di assicurare ai nostri giovani un punto di incontro di confronto e di crescita, come un luogo di cultura viva e vivace, animata che si rivolge a tutte le fasce in modo aperto e differenziato.

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi