fbpx

“L’AQUILA CITTA’ MUTATA”

Giovedì 12 maggio, presso l’Università degli Studi dell’Aquila, Dipartimento di Scienze Umane, aula magna dell’Ateneo, con inizio alle ore 9:30, si terrà il 5° convegno regionale ANS (Associazione Nazionale Sociologi), L’Aquila città mutata, organizzato dall’Atletica L’Aquila Associazione Sportiva e Culturale in collaborazione con l’Università degli Studi dell’Aquila-Laboratorio Cartolab e l’ANS. L’evento si svolge con il Patrocinio dell’Università degli Studi dell’Aquila, dell’Assessorato alla Cultura del Comune dell’Aquila, della Provincia dell’Aquila, dell’USRC – Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere, del Coordinamento dei Sindaci dei Comuni del Cratere, del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e dell’Accademia Belle Arti dell’Aquila.

La novità, già dallo scorso anno è stata l’attenzione non solo alle mutazioni della città ma anche a quelle del suo territorio: le frazioni e i Comuni del cratere. Ad aprire il convegno alle ore 9:30 sarà la Rettrice dell’ateneo, prof. Paola Inverardi, poi l’inizio dei lavori fino alle ore 13, con ripresa alle 14 e fino alle ore 17:30. Per gli studenti del Dipartimento di Scienze Umane è prevista l’attribuzione di 1cfu. A tutti i partecipanti verrà consegnata copia omaggio della rivista socio culturale nr. 3-2016 Anno III dei Quaderni in Mutazione, edita dall’Atletica L’Aquila e realizzata in collaborazione con l’Università degli Studi dell’Aquila (Laboratorio Cartolab). Direttore responsabile della rivista è Angela Ciano, direttore Paola Aromatario.

La rivista, a colori, si divide in quattro sezioni e due rubriche in totale 152 pagine, con 58 fotografie dell’Aquila, delle sue frazioni e dei Comuni del cratere, oltre a numerosi grafici e tabelle che attraverso i numeri completato il quadro quali-quantitativo della rivista. La sezione Contributi è arricchita quest’anno dagli articoli di Luisa Prayer, direttore artistico dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese (Pietre che cantano: 16 edizioni per un festival che dà voce al suo territorio), dall’intervista di Angela Ciano a Maria Alessandra Vittorini, che dirige la Soprintendenza Unica, Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città dell’Aquila e i Comuni del Cratere e all’arch. Berardino Di Vincenzo, funzionario MiBACT, su: Il patrimonio culturale come identità e fattore aggregante. Di Giulia Fischione, giovane allenatrice dell’Atletica L’Aquila, che racconta nel suo articolo: CorrilaquilaconNoi e AtleticamenteNoi. Lo sport come esperienza della nuova temporalità, come attraverso l’attività sportiva, questo sodalizio aquilano (si raccontano gli anni 2012 e 2013), si sia ri-volto a fare propria la nuova spazialità e temporalità scaturita dal post-sisma.

La sezione Atti del convegno ANS 2015 contiene gli interventi di Nicola Trifuoggi, Ricostruzione e legalità; Vincenzo Vittorini, Prevenzione e ricostruzione antisismica, Geraldina Roberti, Ricostruire le reti sociali attraverso la condivisone di pratiche fruitive, Serena Castellani, Ricostruzione, mobilità e spazi sociali: il tempo libero degli studenti delle scuole superiori e degli universitari a confronto; Lina Calandra, Per una geografia politica dell’Aquila e delle sue frazioni, Chiara Ciccozzi, Arianna Fiorenza, Alessandro Vaccarelli, Educare per ricostruire: i bambini e il senso della città; Nicoletta Di Genova, Maria Grazia Ferretti, Veronica Valerio, Educare per ricostruire: il progetto Outdoor training e cittadinanza con le bambine e i bambini aquilani; Marta Allevi; Educare per ricostruire: appunti sparsi dal banco di scuola alla città; Alberto Bazzucchi, Città mutante, città persistente. Traiettorie di sviluppo dell’Aquila prima e dopo il terremoto. E ancora Raffaele Colapietra: I Castelli fondatori della città dell’Aquila un rapporto lungo e difficile, insieme agli interventi di Franco Papola, Giustino Parisse, Fulgenzio Ciccozzi, Angela Ciano, Goffredo Palmerini, Alessio Rotellini, Tonino De Paolis, Giovanni Cialone, Giancarlo Graziani.

La novità di quest’anno è la sezione dedicata alle Storie: Tornare, Raccontare … Esperienze in mutazione, con l’introduzione del sociologo Renato Cavallaro e le testimonianze di Graziana Barducci, Ilaria Iapadre, Anna Maria Cappa Monti e Paola Aromatario. La sezione Notizie dai Borghi è invece presentata dal giornalista Giustino Parisse con le testimonianze dei Sindaci di Pizzoli, Gianni Anastasio e San Demetrio ne’ Vestini, Silvano Cappelli. Chiudono la rivista le rubriche Foto-mutando a cura di Paola Aromatario: la mutazione attraverso la fotografia, divisa in due sezioni: L’Aquila-mutando e Borghi-mutando, e Crono-mutando: tabelle cronologiche in mutazione ovvero la mutazione attraverso i numeri, a cura di Antonella Marrocchi. Un ringraziamento per la collaborazione alla redazione dei Quaderni in Mutazione va alla prof. Lina Calandra, membro anche della segreteria scientifica dei Quaderni in Mutazione, che dirige il Laboratorio Cartolab dell’Università degli Studi dell’Aquila e alla sua collaboratrice la dr. Serena Castellani.

454db735-9a5d-4c63-8aeb-b1a0c17efec2 cffbe62a-203e-48f5-8b4a-09d3380c61e8 1b704062-299a-4329-850d-675f1b8138c8 517291de-eb1f-4f34-835c-f41ee66dac6b 2f6f8eea-c331-4608-9e2a-18308f07dc29

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi