fbpx

L’Arminuta: il libro di Donatella Di Pietrantonio diventa un film

L'Arminuta film

L’Arminuta, libro dell’abruzzese Donatella Di Pietrantonio che nel 2017 ha vinto il premio Campiello, diventa ora un film.

Le riprese sono cominciate il 12 ottobre 2020, in una produzione italiana e svizzera con la regia di Giuseppe Bonito.

L’ Arminuta libro acclamato dalla critica

Nel 2017 il libro è stato accalamato dalla critica. Un’opera di qualità, premiata con il prestigioso premio Campiello, come detto.

Il titolo è un’italianizzazione della parola abruzzese “Arminute”, ovvero “Ritornata”. Infatti la trama ruota attorno alle vicende della giovane protagonista, una tredicenne cresciuta in città dall’amorevole madre Adalgisa, che all’improvviso scopre di provenire da un’altra famiglia, alla quale viene riportata traumaticamente.

La famiglia in cui l’Arminuta si ritrova vive in un’area rurale e depressa dell’Abruzzo, con uno stile di vita e una cultura decisamente diversa rispetto a quella della città.

La mancanza di capacità di esprimere affetti e sentimenti, nella nuova famiglia, segna la ragazza, che riesce a intessere relazioni complicate e a tratti morbose solamente con i fratelli.

Il film de L’ Arminuta

Che sarebbe stato girato un film, era nell’aria da anni. Finalmente le riprese sono iniziate, con il sostegno della Regione Lazio, a Latina.

Per l’occasione le aree delle città interessate dal set sono state riportate indietro agli anni ‘70. 

Insomma, un film girato fuori dall’Abruzzo, ma ambientato nella nostra regione e con protagonisti abruzzesi! 

 

ANCORA NESSUN COMMENTO

I commenti sono chiusi