fbpx

L’arte per riscoprire luoghi dimenticati

Opere ed installazioni nel
centro di Penne per valorizzare le zone meno frequentate della città
Nasce a Penne il Premio Scultura nel Paesaggio Urbano per iniziativa della Collezione Nato Frasca’, in collaborazione con associazioni dell’area vestina e dell’Amministrazione Comunale. Si tratta di un progetto di
valorizzazione del centro storico e fuori le mura della città di Penne,
col posizionamento permanente o temporaneo di opere d’arte di artisti
nazionali e internazionali che permettono di riscoprire  luoghi antichi
abitati e disabitati, attraverso un apporto estetico inedito.
Nell’ottica di una nuova relazione tra spazio e materia e in linea con
le tendenze dell’arte contemporanea che indagano la relazione tra arte
e territorio, “Scultura nel paesaggio urbano” si pone quale chiave
di percezione tra arte e ambiente.
L’inaugurazione e’ prevista  sabato 25 settembre alle ore 17 a Largo Santa Marina a Penne.
La prima edizione coinvolge  l’opera di Nato Frasca’ (Roma 1931-2006)
_REBIS 1967- 2021_, scultura iconica dell’artista concepita nel 1967
ed esposta in Italia e in Europa, tra cui al Festival dei due Mondi di
Spoleto nel 1971, alla IX Biennale d’Arte Moderna di Alessandria
d’Egitto nel 1972, alla X Quadriennale di Roma nel 1973 e nella
collezione del MUsms di Matera dal 2009.
La collocazione delle opere di “Scultura nel paesaggio urbano” rappresenta il
primo passo di una serie di indagini percettive, studi, laboratori e
performance a cura della Collezione Nato Frascà, con il coinvolgimento
delle Accademie di Belle arti di Roma e dell’Aquila, degli studenti
delle scuole della città, di giovani artisti e storici dell’arte
così da costituire un percorso partecipato con cittadini e abitanti per
aprirsi insieme a nuove letture del luogo.